AttualitàGood News

Papa Francesco istituisce la Giornata Mondiale dei Nonni “anello di congiunzione tra le diverse generazioni”

Condividi

“I nonni, gli anziani  sono spesso dimenticati, ma ci ricordano che la vecchiaia è un dono”. Papa Francesco annuncia così, al termine dell’Angelus, l’istituzione di una giornata mondiale dei nonni che si celebrerà “la quarta domenica di luglio”.

Una giornata mondiale per celebrare i nonni, “anello di congiunzione tra diverse generazioni“, capaci di trasmettere “esperienza di vita e fede ai giovani“. Papa Francesco annuncia al termine dell’Angelus l’istituzione di una giornata mondiale dei nonni che si celebrerà “la quarta domenica di luglio”, in prossimità della festa dei santi Gioacchino e Anna, i nonni di Gesù.


I nonni, gli anziani sono spesso dimenticati, ma ci ricordano che la vecchiaia è un dono“, afferma Papa Francesco.

Il 2 febbraio si celebra la presentazione di Gesù al tempio, quando Simeone e Anna, anziani, illuminati dallo Spirito santo, riconobbero in Gesù il Messia – racconta – Lo Spirito santo, ancora oggi, suscita negli anziani pensieri e parole di saggezza. La loro voce è preziosa perché canta le lodi di Dio e custodisce le radici dei popoli“.

Papa Francesco, l’appello per salvare la Terra: “Va protetta non spremuta come un’arancia” VIDEO

Una festa “contro la cultura dello scarto“, spiega il cardinale Joseph Farrell, prefetto del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita. “Si tratta del primo frutto dell’anno Famiglia Amoris Laetitia, un dono a tutta la Chiesa destinato a rimanere negli anni -. La pastorale degli anziani è una priorità non più rinviabile, per ogni comunità cristiana“.

“Nell’enciclica Fratelli tutti, il Santo Padre ci ricorda che nessuno si salva da solo – sottolinea -. In questa prospettiva è necessario fare tesoro della ricchezza spirituale e umana che è stata tramandata attraverso le generazioni”.

Il nostro Dicastero ha già organizzato il primo Congresso internazionale di pastorale degli anziani – aggiunge – da oggi ci sentiamo ancora più impegnati a lavorare per rimuovere la cultura dello scarto e valorizzare i carismi dei nonni e degli anziani”.

“Fratelli tutti”, la nuova enciclica di Papa Francesco dedicata alla fratellanza universale

In occasione della I Giornata mondiale, che significativamente avrà luogo nel corso dell’anno ‘Famiglia amoris laetitia’, Papa Francesco presiederà la messa vespertina di domenica 25 luglio, compatibilmente con la situazione sanitaria, in San Pietro. Nell’approssimarsi della Giornata, il Dicastero per i laici, la famiglia e la vita annuncerà le eventuali ulteriori iniziative che la accompagneranno. 

Gli anziani “ci ricordano che la vecchiaia è un dono e che i nonni sono l’anello di congiunzione tra le diverse generazioni per trasmettere ai giovani l’esperienza di vita e di fede”. Cosi’ Papa Francesco al termine dell’Angelus, annunciando l’istituzione della Giornata Mondiale dei nonni e degli anziani per la quarta domenica di luglio, e invitando a non dimenticare la “ricchezza” che trasmettono gli anziani. Ricordando l’incontro tra Gesu’ e gli anziani Simeone e Anna al Tempio, il Pontefice ha sottolineato che “lo Spirito Santo ancora oggi suscita negli anziani, pensieri e parole di saggezza. La loro voce preziosa perché canta le lodi di Dio e custodisce le radici dei popoli”

(Visited 12 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago