pannelli solari obbligatori sui tetti di nuove costruzioni

Il Piano RePowerEu della Commissione europea prevede l’obbligo di installare pannelli solari su tutti i nuovi edifici, sia pubblici che privati

Per smarcarsi dalla Russia sul piano energetico serve puntare soprattutto sulle rinnovabili. Per questo il piano RePowerEu – che sarà presentato tra qualche ora ma di cui si conoscono già alcuni contenuti – prevede l’obbligo di installare pannelli fotovoltaici su tutti i nuovi edifici.

In tutti i Paesi dell’Unione europea, dunque, sarà obbligatorio prevedere l’installazione di pannelli solari sugli edifici pubblici e privati di nuova costruzione. L’obiettivo di Bruxelles è arrivare a oltre 500 Gigawatt di potenza installata sui tetti entro il 2030.

Se l’obbligo di pannelli solari riguarda solo gli edifici privati nuovi, per quanto riguarda quelli pubblici l’obbligo si estende anche a tutti quegli edifici già esistenti che hanno caratteristiche adeguate.

Le pubbliche amministrazioni italiane ed europee avranno tempo fino al 2025 per adeguarsi alla normativa dell’Ue e installare gli impianti solari.

Rinnovabili, riduzione dei tempi per i permessi 

Il piano RePowerEu con cui l’Europa vuole allontanarsi dalla Russia e diventare quanto più possibile autonoma sul fronte energetico prevede anche una sostanziale riduzione dei tempi per i permessi necessari all’installazione di pannelli fotovoltaici.

Oggi, soprattutto in Italia, i tempi burocratici rallentano fortemente il processo di transizione ecologica diventato come mai fondamentale.

Il Renewable Energy Report 2022 del Politecnico di Milano definisce il 2021 come un “anno sprecato” per l’Italia sul tema rinnovabili.

“Ogni anno che passa – si legge nel rapporto – questo spreco diviene sempre più impattante, allontanando decisamente il raggiungimento degli obiettivi al 2030 (72% di fonti rinnovabili nella generazione elettrica) e ancora di più quelli al 2050″.

Per questo motivo una delle nuove regole previste dall’Unione europea riguarda proprio la velocizzazione degli iter per la richiesta dei permessi sulle installazioni degli impianti.

Dall’entrata in vigore del piano europeo basteranno tre mesi dalla presentazione della domanda per poter installare un impianto solare sui tetti delle abitazioni private.

 

Articolo precedenteSostenibilità, in America il primo albergo a emissioni negative ispirato agli alberi di pioppo
Articolo successivoAl forno “Sunalle” di Fonni il pane carasau più buono della Sardegna