ClimaSalute

La pandemia è “solo un’esercitazione antincendio” per gli effetti dei cambiamenti climatici

Condividi

Pandemia. “Il modo in cui viviamo e produciamo non è sostenibile. L’unica strada da percorrere è creare un mondo che non lasci nessuno indietro”. Ad affermarlo è Lise Kingo, direttore esecutivo del Global Compact delle Nazioni Unite, un’iniziativa nata per incoraggiare le aziende di tutto il mondo ad adottare politiche sostenibili.

Per Kingo, la pandemia di conoronavirus è “solo un’esercitazione antincendio” rispetto a ciò che la crisi climatica causerà e lo dimostrano le “connessioni evidenti” tra la crisi causata dal covid, quella climatica e le proteste generate dal movimento Black Lives Matter.

“Ora è chiaro a tutti – ha sottolineato – che la disuguaglianza sociale fa parte dell’agenda per uno sviluppo sostenibile”.

Clima, NASA e ESA useranno i satelliti per studiare insieme lo scoglimento dei ghiacci antartici

Kingo, intervistata dal Guardian, ha poi sottolineato che i diritti umani sono “inseparabili” dalla gestione del disastro climatico: “Tutti i dirigenti – ha detto – devono diventare attivisti sociali. Così si creano mercati stabili per le aziende di tutto il mondo. I giovani tengono a questa causa e non vogliono lavorare per aziende che non hanno una solida strategia di responsabilità”.

Sulla stessa linea anche l’ex governatore della Banca d’Inghilterra, Mark Carney, per il quale la crisi generata dal coronavirus ha sottolineato quanto sia urgente affrontare il problema del riscaldamento globale, “una crisi che coinvolgerà il mondo intero e dalla quale nessuno può autoisolarsi”.

Clima, per il Segretario Generale dell’ONU le energie rinnovabili sono “vitali”

Sono oltre 10 mila le aziende iscritte al Global Compact delle Nazioni Unite che sono state invitate a rafforzare i loro sforzi per la riduzione delle emissioni di gas serra, molte di loro si sono già impegnate a tagliare il carbonio in linea con l’obiettivo dell’accordo di Parigi.

Nonostante questo però, studi scientifici dimostrano che ciò potrebbe non essere sufficiente per evitare il disastro per le conseguenze del riscaldamento globale.

“L’umanità è completamente interconnessa e interdipendente – ha concluso Kingo – senza solidarietà, specialmente verso le persone più vulnerabili, perdiamo tutti. Stiamo pagando il prezzo per aver chiuso un occhio su ovvie ingiustizie nel mondo”.

 

(Visited 987 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago