MAURIZIO PALLANTE PRESENTA IL SUO NUOVO LIBRO: “SOSTENIBILITÀ, EQUITÀ, SOLIDARIETÀ. UN MANIFESTO POLITICO CULTURALE”

Decrescita Felice. Maurizio Pallante, creatore del Movimento per la Decrescita Felice, presenta il suo ultimo lavoro dal titolo: “Sostenibilità, Equità, Solidarietà. Un manifesto politico e culturale”, all’interno della sede di Città dell’Altra Economia, Roma.

Sebbene il Movimento per la Decrescita Felice faccia del significato della parola un parametro importante, sono gli atti pratici e quotidiani a fare la differenza. Quella che poteva essere una semplice giornata istituzionale addobbata a festa per la celebrazione dell’uscita del nuovo libro del mentore Pallante (creatore del movimento) è diventata un vero e proprio convegno. Insieme allo scrittore erano infatti presenti diverse personalità di rilievo: Luigi Corvo (Economista Tor Vergata), Luca Fiorani (Fisico Enea) e Francesca della Giovampaola (Giornalista e permacultrice). L’ alto profilo degli ospiti, unito alla loro multidisciplinarità, ha creato dibattito e sinergie per molteplici riflessioni. Ancora una volta è stato dimostrato come l’ unione sia una forza creatrice: dove non arriva il singolo arriva la molteplicità, a patto che, punto fondamentale, i livelli culturali messi in campo siano di pari valore.

Parole che incutono perplessità come politica e decrescita non devono far paura. “Politica” non sta per partito ma per progetto, “decrescita” non sta per rinuncia ma per prosperità. Lavorare con coscienza sulle piccole abitudini di ogni giorno può fare la differenza. Recuperare il potenziale delle risorse attuali può creare più crescita di quanta non sia possibile ottenere con la “politica” del consumismo e della crescita delle merci. Recuperare gli sprechi di acqua dai nostri impianti di distribuzione nazionale, efficientare l’ utilizzo dell’energia creando più posti di lavoro e maggiore crescita con minor impatto. Sono tematiche cruciali che hanno scaldato il dibattito della conferenza. Come fare e non solo cosa fare, in pieno stile Decrescita Felice.

Si è parlato di permacultura, di equità, di solidarietà dal punto di vista sociale, scientifico ed economico. Ecco parte del convegno ripreso da TeleAmbiente. Buona visione.

Allego le parole dello stesso scrittore per definire meglio gli argomenti.

“Mi piace donarvi [attraverso questo libro, n.d.r.] quelli che secondo me possono essere tre valori che facciano da base ad un vero programma politico. (…) I valori della sostenibilità ambientale, della solidarietà, dell’equità estesa alle generazioni future e ai viventi non umani, sono incompatibili con la finalizzazione dell’economia alla crescita della produzione di merci. La solidarietà favorisce gli scambi non mercantili fondati sul dono e la reciprocità riducendo la necessità di acquistare sotto forma di merci tutto ciò che è necessario per vivere.  L’equità nei confronti delle generazioni future non consente di ampliare con i debiti pubblici la domanda espressa fisiologicamente dal mercato.  L’equità nei confronti dei viventi non umani riduce i profitti derivanti dal loro sfruttamento. La crescita della produzione di merci non può non arrivare, prima o poi, a superare i limiti della sostenibilità umana ed ambientale.”

MAURIZIO PALLANTE

(Visited 87 times, 1 visits today)

Leggi anche

Diventa Green!