Scienza e Tecnologia

BOLOGNA-SAMP 3-0 CAGLIARI-INTER 1-3 PAGELLE. ICARDI DOPPIETTA

Condividi

Roma. L’Inter espugna la Sardegna Arena (1-3), con una doppietta di Icardi e gol di Brozovic che chiude la partita dopo che Pavoletti, per una notte ancora Pavoloso, l’aveva riaperta con un gran bel gol.

E’ una Inter che non splende mai, in linea con la filosofia di Spalletti, per il quale conta il risultato e conta soprattutto se hai con te un goleador che ti rompe le difese altrui.

Lo scorso anno Dzeko e Salah. Oggi soprattutto Icardi che con la doppietta odierna arriva a 15 reti in 14 partite: uno score da scarpa d’oro.

Al resto basta un miracoloso Handanovic, che realizza un gol compiendo un vero miracolo su Pavoletti che su cross di Farangò anticipa il molle Skriniar e va a colpo sicuro. Il miracolo di Handanovic vale il risultato finale.

L’Inter un po’ si scuote. Un po’ si scuote lo stellone di Spalletti e su un azione isolata, ma corale, Candreva-Perisic il pallone arriva rasoterra al centro e Icardi lo scaraventa in gol.

E se Vecino deve uscire per un problema ai flessori (difficile che ce la faccia per la Juventus) ecco che la soluzione Brozovic verrà buona per la vittoria finale.

Tanto che dopo due minuti dal suo ingresso ecco il gol del raddoppio: azione classica Skriniar per Candreva, sgroppata e cross con Brozovic che insacca.

E’ finita qui?

No, certo che no. La partita alla fine diverrà davvero una bella partita, completandosi con il tentativo di rimonta del Cagliari grazie ad un Pavoletti cui, beato lui!, l’aria di azzurro ha fatto sicuramente bene. nell’Inter buona la prestiazione di Santon schierato a sopresa al posto di Nagatomo. Soprattutto buona la prestazione di Candreva.

E’ ancora Faragò, ragazzo di sicuro avvenire, che crossa al bacio e questa volta la girata di pavoletti lascia di stucco Handanovic.

L’assalto dei nerazzurri costa il giallo a Gagliardini (salterà Chievo), ma porterà un contropiede in gol di Icardi che sbatte dentro un pallone vagante dopo un impatto tra Perisic e Rafael.

Il Cagliari protesta. la Var acconsente e Icardi fa 15.

L’Inter potrà giocare così, continuando a vincere.

Per adesso c’è riuscita e si gode, per una notte, il primato solitario.

Chi se la sente di fischiare Spalletti?

 Cagliari – Inter  1-3 (diretta tv Sky e Mediaset Premium)

Reti: ICARDI 29 pt; BROZOVIC 10 st, PAVOLETTI 26 st; Icardi 38 st

Probabili formazioni:

CAGLIARI (3-5-2): Rafael 5; Romagna 5, Andreolli 5, Ceppitelli 5; Faragò 6, Ionita 6, Cigarini 5, Barella 7, Padoin 6; Pavoletti 7, Joao Pedro 5; Farias 6 All.: Lopez.

INTER (4-2-3-1): Handanovic 7; D’Ambrosio 5,  Skriniar 5, Miranda 7, Santon 7; Vecino 5, Gagliardini 5; Candreva 7, Borja Valero 6, Perisic 7; Icardi 8;  Brozovic 7. All.: Spalletti 6.

 

Il miglior Bologna della stagione strapazza la Samp che soltanto una settimana aveva messo sotto la Juve.

Non c’è stata mai partita, nonostante la squadra di Donadoni abbia giocato tutto il secondo tempo senza il greco Torosidis espulso per una doppia ammonizione.

Eppure la squadra di Giampaolo non è mai riuscita a risalire la china, quando il Bologna togleiva il piede dall’acceleratore, cercava di stringere d’assedio di rossoblù, tante mischie, un palo di Verre, ma non accadeva nulla di davvero pericoloso, anzi ha subìto anche il terzo gol di Okwonkwo al 27 st.

Il Bologna aveva liquidato la pratica già nell’avvio di partita, con Verdi che al 3 pt  portava in vantaggio i rossoblu con un tap in vincente. Poi arrivava il raddoppio di Mbaye (27 pt) con un colpo di testa su corner calciato a mezz’aria da Verdi.

La partita sembrava ormai chiusa, ma arrivava la discutibile espulsione di Torosidis che sembrava poterla riaprire. Donadoni correva ai ripari toglieva Destro, per altro molto attivo, entrava Masina la squadra si assestava e arrivava anche il terzo gol.

Non sarà facile per la Samp trovare scuse adeguate dopo ave fallito una vittoria che poteva sancirne il salto di qualità in classifica. Certo sono mancati Strinic, Linetty e Praet, ma appare troppo poco per analizzare un tonfo del genere.

Un sabato ricco di anticipi quello che apre la quattordicesima giornata del campionato di Serie A. Dopo la partita del Dall’Ara vinta dal Bologna (iniziata alle 15) poi due partite alle 18 (Chievo-Spal e Sassuolo-Verona) e infine l’anticipo serale delle 20.45 Cagliari-Inter dove i neroazzurri cercheranno di raggiungere momentaneamente la vetta della classifica.

15.00 Bologna – Sampdoria 3-0 (diretta tv Sky)

Pt 3° Verdi; 26° Mbaye; St 27° Okwonkwo

BOLOGNA (4-3-2-1): Mirante 7; Mbaye 8, De Maio 7, Pulgar6, Masina 6; Poli 6, Okwonkwo 7, Donsah 7; Verdi 7, Palacio 6; Destro 6; All.: Donadoni 7.

SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano 5; Bereszynski 6, Silvestre 5, Ferrari5, Strinic Sv; Barreto 5, Torreira5; Verre 6 Ramirez 4; Quagliarella 6, Zapata  5; All.: Giampaolo 5.

 

(Visited 627 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago