Roma

Ostia in corsa per l’ambiente, il 1 settembre a Castelfusano la 17°edizione – INFO

Condividi

Ostia. Si terrà domenica 1 settembre la 17 edizione di “Ostia in corsa per l’ambiente”, l’ormai storica corsa podistica che si tiene nella Pineta di Castelfusano.

I podisti si ritroveranno per il raduno in piazzale della Villa di Plinio alle 7.30, mentre la partenza sarà un paio di ore dopo.

L’Iniziativa, organizzata da Asd Podistica Ostia, sotto l’egida della Aics (Associazione Italiana Cultura Sport) e patrocinata dal Municipio X, è nata a seguito dell’incendio che il 4 luglio del 2000 distrusse gran parte del prezioso polmone verde.

Plastica, un foca realizzata con rifiuti raccolti in spiaggia

Obiettivo degli organizzatori, si legge in una nota, far rivivere la Pineta, percorrendola, tenendola pulita e dare a tutti il modo per conoscerla.

Ostia, Seabin il cestino “mangia plastica” ripulirà le acque portuali di Roma

Ma non è tutto, l’Associazione sportiva dilettantistica Podistica Ostia destinerà un contributo economico all’Associazione onlus Pcdh19, ovvero il codice di una malattia rara che colpisce le bambine in tenera età.

Alla onlus andrà in particolare l’incasso della corsa non competitiva (3 km).

Le premiazioni, previste per le ore 11, avranno luogo a piazzale della Villa di Plinio.

Ostia e la sua barriera corallina: ecco cosa si nasconde nel mare di Roma

Attualmente le persone iscritte tra corsa competitiva e non competitiva, sono circa 800 ma gli organizzatori, con la richiesta delle adesioni di queste ore, contano di arrivare a quota mille.

Il percorso competitivo è di 10 km con punto ristoro previsto a 5 km.

Tartaruga liberata dalla plastica: non riusciva più ad immergersi VIDEO

Ritrovo a piazzale della Villa di Plinio (ingresso dal Canale dei Pescatori) per la partenza e da lì, i podisti correranno lungo viale di Villa di Plinio (andata e ritorno), viale del Circuito, via Cristoforo Colombo (laterale), viale Gran Pavese e viale Mediterraneo (arrivo).

 

(Visited 527 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago