Home Umbria Orvieto (Tr), due scuole della città vincono il concorso europeo per...

Orvieto (Tr), due scuole della città vincono il concorso europeo per le Green city

Orvieto (Tr), due scuole della città vincono il concorso europeo per le Green city

Il premio è andato al liceo scientifico Majorana e alla scuola media Scalza. La cerimonia di premiazione si è svolta Bruxelles

La squadra ‘Green community’ composta dagli studenti del liceo scientifico Ettore Majorana e della scuola secondaria di primo grado Ippolito Scalza di Orvieto (Tr) ha vinto il concorso per le scuole ‘Pan-European Diversity & Inclusion Green City’ nell’ambito del progetto internazionale Divaircity.

I vincitori sono volati a Bruxelles, al Parlamento Europeo, per essere premiati.

Insieme agli insegnanti e al sindaco e assessore all’Ambiente di Orvieto, Roberta Tardani, hanno incontrato anche la presidente della Regione Umbria Donatella Tesei, a Bruxelles per partecipare alla ‘Settimana europea delle regioni e delle città’.

La governatrice si è complimentata con loro.

Il progetto chiamato ‘Eco-Sensory Garden’ riguarda la valorizzazione e riqualificazione del giardino del fosso dell’Abbadia di Orvieto scalo.

La giuria era composta da esperti internazionali e da rappresentanti delle cinque città europee pilota coinvolte in Divaircity (Orvieto, Castellon, Aarhus, Postdam e Bucarest).

Gli studenti hanno vinto perchè il loro elaborato è stato giudicato il migliore per creatività, inclusività e sostenibilità economica.

Quattro gli interventi chiave.

Un giardino sensoriale inclusivo che fa immergere i visitatori in un’esperienza coinvolgente attraverso i cinque sensi. Con uno spazio dedicato ai bambini per scoprire il mondo attraverso i loro sensi, avvicinarsi alla natura ed imparare a prendersi cura dell’ambiente.

Una ‘barriera verde’, una foresta urbana lineare lungo la variante per combattere l’inquinamento e il rumore del traffico urbano.

Un’oasi di relax con la realizzazione di frangisole all’interno dell’anfiteatro altrimenti poco fruibile durante i mesi caldi, ed un tunnel ‘speciale’, sottopassaggio di via Paglia che si trasforma in un’esperienza sensoriale grazie all’illuminazione, ai murales e alla sistemazione di una tettoia aperta.

I ragazzi orvietani hanno vinto a pari merito con quelli spagnoli di Castillon, il premio internazionale per il miglior progetto, e in solitaria il contest associato su Instagram.

La soddisfazione nelle parole del sindaco di Orvieto, Roberta Tardani: “Siamo orgogliosi della creatività dei nostri giovani, le loro idee saranno realizzate”.

Protagonisti

I protagonisti di questa avventura sono Giulia Cattaruzza, Charlotte Catuogno, Giorgia Silvestri, Chiara Rellini, Simone Panzetta, Edoardo Lo Conte, Marco Salvatore e Olimpia Puri del Liceo scientifico ‘E.Majorana’.

Filippo Rosati e Greta Trippini della scuola ‘Ippolito Scalza’.

La premiazione del concorso, che ha coinvolto oltre 70 studenti delle cinque città, si è tenuta all‘Institut Bruxellois pour la Gestion de l’Environnement.