Il segretario generale delle Nazioni Unite ha ricevuto la Lampada della Pace dai frati del Sacro Convento di Assisi e ricorda la lezione del santo Patrono d’Italia.

Antonio Guterres premiato con la Lampada della Pace dai frati del Sacro Convento di Assisi. Il segretario generale dell’Onu, parlando di San Francesco, ha spiegato: “Era un autentico visionario, la cui idea olistica di pace continua a essere valida oggi quanto lo era ai suoi tempi, ottocento anni fa. Tra le altre cose, San Francesco è il patrono dell’ecologia e da lui abbiamo ancora molto da imparare a proposito della riconciliazione dell’uomo con la natura“.

 

Nel corso della premiazione, Antonio Guterres ha lanciato un monito. “Il nostro modello produttivo non sostenibile e le nostre abitudini consumistiche stanno provocando una triplice crisi planetaria, che si manifesta con squilibri climatici, una catastrofica perdita di biodiversità e livelli di inquinamento tali da uccidere ogni anno milioni di persone” – le parole del segretario generale dell’Onu – “La guerra che abbiamo dichiarato alla natura sta mettendo in pericolo la vita umana sulla terra, oltre che la vita di molte altre specie animali e vegetali. I cambiamenti climatici provocano incendi boschivi, inondazioni, siccità e altri fenomeni meteorologici estremi che colpiscono ogni continente. Obbligano le persone a competere per accaparrarsi risorse sempre più scarse come l’acqua potabile e i terreni fertili, in circostanze che facilmente possono sfociare in conflitti“.

Antonio Guterres ha poi posto l’accento sul clima: “Lo scorso anno, oltre 30 milioni di persone hanno dovuto abbandonare le loro case per le catastrofi climatiche. La triplice crisi planetaria esige un intervento immediato da tutti: governi, organizzazioni internazionali, imprese, città, singoli individui. Abbiamo bisogno di una solidarietà globale, non soltanto per ridurre le emissioni di gas a effetto serra del 45% entro il 2030, ma per sostenere le comunità e i Paesi che annaspano sotto l’urto di questa crisi. San Francesco l’aveva capito: esiste un profondo nesso tra una vita vissuta in armonia con l’ambiente e la pace tra gli uomini“.

Articolo precedenteDa Gbc Italia 7 criteri chiave per le città sostenibili
Articolo successivoCovid, ministero “Fase pandemica acuta. Regioni rafforzino misure”