Roma

Roma, visite naturalistiche e culturali all’Oasi LIPU Castel di Guido

Condividi

Domenica 17 novembre un evento gratuito “Il buono di un viaggio in Oasi”  presso l’Oasi LIPU Castel di Guido per promuovere la conoscenza di un luogo di rilievo dal punto di vista naturalistico e culturale a soli 15 chilometri da Roma.

Dopo il successo delle prime due giornate, continua “Il buono di un viaggio in Oasi” con il prossimo appuntamento domenica 17 novembre.

La presenza dell’area naturale protetta Oasi LIPU Castel di Guido, dell’Azienda Agricola Biologica e del piccolo Museo delle tradizioni contadine nel borgo medioevale, rendono Castel di Guido una meta interessante dove poter entrare in contatto con natura, tradizioni e storia.

Il buono di un viaggio in Oasi rappresenta un’occasione per cittadini e turisti per visitare un territorio raggiungibile in breve tempo dalla grande città, ma ancora poco conosciuto. Un’occasione per scoprire un luogo che riveste, oggi come in passato, un ruolo di valorizzazione culturale per la città di Roma”, spiega Carlo Taccari, presidente di BUONO.

L’evento, a cura dell’associazione di promozione sociale BUONO, è realizzato grazie alla sinergia tra realtà impegnate da anni su Castel di Guido in attività scientifiche e culturali.

Le attività, adatte a adulti e bambini, prevedono laboratori didattici sul mondo delle api, sociali e solitarie, passeggiate per i sentieri dell’Oasi LIPU, visite al museo delle tradizioni contadine e all’azienda agricola biologica, show scientifici sul tema delle energie rinnovabili e degustazioni di miele.

La partecipazione, che richiede la prenotazione, è gratuita, con la possibilità di aderire ad uno dei due turni disponibili: il primo dalle 9:30 alle 12:30, il secondo dalle 10:30 alle 13:30. Sarà anche possibile usufruire del servizio bus-navetta gratuito messo a disposizione dall’organizzazione che accompagnerà i visitatori dalla stazione metro Cornelia a Castel di Guido e viceversa.

L’iniziativa è finanziata dal Municipio XIII Roma Aurelio all’interno di un’azione di valorizzazione turistica e di promozione di luoghi di interesse storico, culturale, naturalistico e scientifico.

Elenco delle attività svolte

  • Tappa laboratorio sul mondo delle api sociali e delle api solitarie (a cura di Buono) per scoprire e ricordare l’importanza degli insetti impollinatori per la tutela e la conservazione della natura e della biodiversità;
  • Percorso naturalistico con visita guidata all’Oasi (a cura di Oasi LIPU Castel di Guido) per esplorare e conoscere un ambiente naturale a due passi da Roma privo dell’impatto antropico
  • Visita del Museo delle tradizioni contadine di Castel di Guido (a cura di Associazione Castel di Guido e altro e Azienda Agricola Castel di Guido) per scoprire un luogo ricco di storia e di antichi reperti come i resti dell’elefante antico ritrovato proprio a Castel di Guido;
  • Merenda del contadino con pane e miele (a cura di Buono) Un’occasione per risvegliare i nostri sensi con una degustazione di mieli del nostro territorio e scoprire come territori diversi sappiano regalare mieli con caratteristiche differenti;
  • Show scientifico “Energia intorno a noi” (a cura di Scienza Divertente) un’occasione per approfondire in modo divertente insieme ai più piccoli le problematiche del cambiamento climatico e scoprire di più sulle energie rinnovabili e cosa possiamo fare per contribuire ad un mondo migliore.

VIDEO: L’evento dello scorso anno organizzato in occasione della giornata internazionale delle api dall’Oasi Lipu Castel di Guido, Roma, in collaborazione con l’associazione BUONO.

Per maggiori informazioni           

info@ilmielebuono.it

www.ilmielebuono.it 

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago