Una critica, quella del presidente della Regione Lazio, da sincero europeista.

Nicola Zingaretti attacca il Nutriscore: “Chi crede nell’Europa ne sostiene il cambiamento e denuncia i limiti da superare. In questi due anni c’è stato un cambio di passo positivo, ma con il Nutriscore si fa un passo indietro, è la resistenza di un’Europa che non vuole cambiare“. Da sincero europeista, il presidente della Regione Lazio critica il sistema di etichettatura a semaforo degli alimenti.

Non abbiamo (purtroppo, ma lottiamo per arrivarci) politica estera e difesa comune, non c’è ancora un welfare europeo, non c’è il ministro dell’Economia europeo e abbiamo rimosso il grande obiettivo del presidente degli Stati Uniti d’Europa. Però si pretende che a Malmö e a Caltanissetta si faccia la pizza allo stesso modo, che la nostra cacio e pepe sia messa al bando, oppure di imporre diktat su consumi e modi di vivere, cancellando storie, culture e tradizioni” – spiega Nicola Zingaretti – “Promuovere stili di vita sani è importante, ma il criterio con cui è stata pensata questa misura è arbitrario e sbagliato. Rischia di favorire prodotti industriali, intensamente processati, piuttosto che una dieta varia ed equilibrata e una reale consapevolezza di chi sceglie cosa mangiare“.

Roberta Lombardi contro Renzi: “Non sa di cosa parla. Regione Lazio virtuosa, tutela il territorio e non le lobby”

Proprio in virtù del suo convinto europeismo, Nicola Zingaretti è preoccupato per gli scenari futuri dell’Ue. “Al di là del caso specifico del Nutriscore, contro cui ci batteremo, il rischio è che riemerga un’Europa matrigna, che sembra rispondere a interessi non sempre chiari e tenta di omologare ciò che è assolutamente distintivo” – spiega il presidente della Regione Lazio – “L’Europa protagonista nella tragedia del Covid e unita nel rispondere a Putin non può essere una parentesi, ma deve indicare la via anche per un modello di sviluppo migliore, sostenibile dal punto di vista sociale e ambientale. Per favore, parliamo di questo e non di altro“.

Articolo precedenteAnimali, in Repubblica Ceca è nato un piccolo di rinoceronte nero: si chiamerà Kiev
Articolo successivoEffetto guerra, salta una missione nell’Artico per lo studio del permafrost