AttualitàRomaVideo

Nubifragio a Roma, strade allagate e alberi caduti. Tutti gli aggiornamenti

Condividi

Dalle 12 di oggi sulla capitale si è scatenata una vera e propria bomba d’acqua: disagi per la circolazione stradale e per i cittadini. Allagamenti nella frazione Corcolle di Roma e anche lungo la Tiburtina. Le immagini e tutti gli aggiornamenti.

Con la prima pioggia più consistente di fine agosto a Roma tornano i danni da maltempo e i disagi alla viabilità, con rami caduti in strada, soprattutto nel quadrante Est della città. Disagi e code di automobili sono segnalati sulla Via Prenestina all’altezza di Via Palmiro Togliatti per allagamenti stradali.

Disagi per i trasporti, con Atac che attraverso il suo account Twitter annuncia: “Chiuso per danni da maltempo il sottopasso di piazzale della Stazione Tiburtina, linee 211-309-409-545 provenienti dalla Stazione Tiburtina, deviano via della Lega Lombarda, inversione di marcia a piazzale delle Provincie, via della Lega Lombarda, normale itinerario; linee 71-163-448-492 provenienti dalla Stazione Tiburtina, deviano via della Lega Lombarda, piazzale delle Provincie, viale delle Provincie, Via Tiburtina, normale di linea“. Per avverse condizioni meteo sospeso il traffico ferroviario tra Oriolo e Capranica.

Difficoltà anche in Via di Tor Bella Monaca per allagamento all’altezza del sottopasso in prossimità di Via Casilina. Chiuso a causa del maltempo anche il sottopasso di piazzale della Stazione Tiburtina Code anche sul tratto urbano della A24 a causa di straripamenti tra Via Fiorentini e Tangenziale Est. La linea 3 del tram e’ stata interrotta per due ore a causa di danni dal maltempo, mentre la linea 8 ha subito forti rallentamenti.

(Visited 124 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago