Territorio

#NOCETA, QUALI I RISCHI DI QUESTO ACCORDO? DI COSA SI TRATTA? VIDEO

Condividi

#NOCETA. Oggi  a Roma presso la Sala Caduti di Nassiriya l’iniziativa #NoCeta, promossa da Loredana De Pretis, Senatrice Liberi e Uguali, in collaborazione con TeleAmbiente e Fondazione Univerde.

Al centro del dibattito l’impegno delle forze politiche per combattere il CETA, l’accordo commerciale tra UE e CANADA. Un battaglia che continua in difesa dei diritti dei consumatori, degli agricoltori e dell’ambiente.

 

 

Ma cosa è il CETA? Quali i rischi?

INFORMARE PER UN MONDO SOSTENIBILE ATTRAVERSO IL GRAPHIC JOURNALISM.

Un nuovo progetto per arrivare ad un target sempre più ampio utilizzando web e social network e facendo ausilio di illustrazioni grafiche curate dall’autrice e collaboratrice Barbara Lincesso.

L’obiettivo è quello di informare utilizzando la tecnica del “graphic journalism”, un nuovo modo per raccontare la realtà in cui viviamo. Spesso le storie disegnate, accompagnate dalle parole, funzionano meglio degli articoli.

Il graphic journalism, definito come reportage a fumetti, non è altro che l’evoluzione del giornalismo tradizionale. Quando le parole non bastano, le immagini ed i disegni aiutano nella comprensione e catturano maggiormente l’attenzione dell’utente.

I temi che abbiamo deciso di trattare sono quelli di cui i media tradizionali parlano poco o per nulla! Tutto ciò che va ad intaccare il nostro ambiente di vita, i rischi che determinate scelte comportano e come queste influiscono sul territorio, sul clima e sul nostro futuro.

Abbiamo dato il via al progetto con un primo video sul CETA, l’ accordo commerciale tra UE  e Canada, approvato  il 15 febbraio 2017 dal Parlamento Europeo.

Non è un solo un semplice trattato sui dazi, ma include misure molto più pericolose per l’economia italiana, per  il modello agricolo locale,  i diritti dei lavoratori, il sistema sanitario e le norme a protezione dei consumatori e dell’ambiente.

Ma è proprio questa l’ EUROPA CHE NOI NON VOGLIAMO! E dobbiamo lottare per un’ Europa guardiana dei diritti dei cittadini e dell’ambiente! 
Un progetto che nasce per informare, sensibilizzare e coinvolgere i cittadini nella salvaguardia della nostra salute e nel nostro progetto di vita sostenibile.

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago