Nocciole, qualità nutrizionali utili alla salute del nostro organismo. Tutte le proprietà

Si tratta di un alimento con note qualità nutrizionali utili alla salute del nostro organismo: vediamo quali sono, quindi come e quanto consumarne nell’ambito di una dieta sana ed equilibrata.

La nocciola è il frutto dell’albero del nocciolo (Corylus avellana), coltivato dall’uomo fin dall’antichità. Il nocciolo è una pianta appartenente alla famiglia delle Betulaceae, originaria dell’Europa e dell’Asia, che cresce oggi in climi temperati in molte parti del mondo.

La nocciola fa parte della frutta secca e in Italia famosa è la varietà piemontese. Oggi i principali Paesi produttori sono Turchia, Italia, Spagna, Georgia, Azerbaigian e Stati Uniti.

Nel nostro Paese vengono prodotte alcune varietà particolarmente note per la loro qualità:

  • la Tonda Gentile delle Langhe piemontesi (IGP), molto richiesta soprattutto in pasticceria;
  • la Tonda Gentile Romana della provincia di Viterbo (DOP);
  • le Tonda di Giffoni (IGP), Camponica, Mortarella e San Giovanni tipiche della Campania;
  • la Siciliana, coltivata soprattutto nella provincia di Messina e molto richiesta per le preparazioni che richiedono la tostatura.

Si tratta di un alimento con note qualità nutrizionali utili alla salute del nostro organismo: vediamo quali sono, quindi come e quanto consumarne nell’ambito di una dieta sana ed equilibrata.

 

Valori nutrizionali

In generale le nocciole sono una fonte eccellente di vitamine, minerali (potassio, magnesio fosforo e calcio), proteine, fibre, acidi grassi essenziali (i cosiddetti acidi grassi “buoni”) e antiossidanti (come la vitamina E).

Nel dettaglio, gli elementi presenti nelle nocciole:

  • Grassi buoni: come acido oleico (acido grasso monoinsaturo) e acido linoleico (acido grasso polinsaturo essenziale), che aiutano a tenere bassi i livelli del colesterolo cattivo(LDL) e favoriscono l’aumento del colesterolo buono (HDL).
  • Fibre: permettono l’aumento del senso di sazietà, il miglioramento del transito intestinale e la riduzione dell’assorbimento di zuccheri semplici e di grassi, soprattutto del colesterolo.
  • Vitamina E: potentissimo antiossidante, protegge le cellule dalle tossine ambientali e dall’azione dei radicali liberi.
  • Folati (vitamina B9): fondamentali per la salute della donna in ogni età, sia che programmino o non escludano una gravidanza, ma soprattutto durante la gravidanza e l’allattamento.
  • Potassio: minerale essenziale coinvolto nel controllo della pressione sanguigna, nella salute cardiaca, nella trasmissione nervosa e nello scambio idro-salino a livello cellulare.
  • Magnesio: minerale che regola i livelli di calcio nei muscoli, ma che garantisce anche il benessere delle ossa, delle articolazioni e del cuore.
  • Fosforo: è l’elemento strutturale di denti, ossa e cellule e supporta il sistema immunitario.
  • Calcio: è il minerale più abbondante nel nostro organismo, essenziale per le ossa, i muscoli e i nervi.
  • Fitosteroli (in particolare il β-sitosterolo): agiscono a livello intestinale per ridurre l’assorbimento del colesterolo.
  • Composti vegetali come i carotenoidi, i flavonoidi e le proantocianidine: svolgono un ruolo importante nel ridurre il rischio di malattie cardiache, di cancro e di altre patologie croniche.

Superfood, le 10 bacche che fanno bene alla salute

Proprietà e benefici

  • Proprietà anticolesterolo: rispetto ad altra frutta secca,le nocciole possiedono il rapporto più alto tra acidi grassi monoinsaturi e polinsaturi, di conseguenza aiutano a contrastare i livelli di colesterolo LDL (colesterolo cattivo) e trigliceridi nel sangue innalzando i livelli di HDL (colesterolo buono).
  • Riduzione del peso in eccesso: grazie all’ottimo senso di sazietà che determina la frutta secca dovrebbe essere quotidianamente presente nell’alimentazione di ogni individuo, soprattutto in chi deve ridurre il proprio peso corporeo.
  • Riduzione della pressione arteriosa: azione garantita dal buon quantitativo di potassio delle nocciole.
  • Riduzione del rischio di insorgenza del diabete e miglioramento del controllo glicemico: grazie alla quantità di fibre, grassi buoni e proteine che agiscono modulando la glicemia.
  • Migliorano il transito intestinale: grazie alla presenza di fibre.
  • Riduzione del rischio di tumore: il consumo di almeno 5 porzioni a settimana di frutta secca sarebbe in grado di ridurre il rischio d’insorgenza di alcuni tumori in particolare del colon-retto, dell’endometrio e del pancreas.

 

Nocciole in ammollo

Sapete che per godere al meglio di tutte le proprietà nutrizionali delle nocciole e dei suoi benefici sarebbe meglio metterle qualche ora (meglio tutta la notte) in ammollo? L’ammollo di frutta secca e semi consente di ridurre il quantitativo di acido fitico presente in questi alimenti e di conseguenza migliorare la biodisponibilità di vitamine, sali minerali e altre sostanze utili in esse contenute.

 

Conservazione

Il modo migliore di acquistare le nocciole è con il guscio, per evitare che gli acidi in esse contenute irrancidiscano. In caso di nocciole già sgusciate, l’ideale è conservarle in contenitori sigillati oppure in sacchetti ben chiusi, da porre in frigorifero. In questo modo si limita l’esposizione del frutto all’ossigeno, alla luce e al calore. La conservazione così è molto duratura.

 

Controindicazioni

Infine, non esistono effetti collaterali particolari legati al consumo di nocciole. Sicuramente, è bene prestare attenzione in presenza di allergie e intolleranze e non esagerare, in ogni caso, nel consumo: si tratta, infatti, di un alimento altamente calorico.

 

Curiosità

Del nocciolo non si butta via niente, si usa tutto: dal tronco al frutto. Le foglie sono utilizzate in fitoterapia (sono un antiinfiammatorio naturale) e in infusione nell’acqua calda per tisane salutari; messe nel congelatore diventano un impacco in grado di alleviare le occhiaie.

L’olio estratto dal frutto è alla base di molte creme, perché si assorbe facilmente e ha proprietà lenitive. Ha un’azione purificante, per questo motivo è indicato per le pelli grasse: sia come detergente (si trova anche nelle saponette) sia come struccante naturale.

I gusci sono un ottimo combustibile e possono essere utilizzati per proteggere la base delle piante da esterno dal gelo. Con il legno del nocciolo si produce una brace finissima, usata nella fabbricazione delle carbonelle da disegno.

La verga di nocciolo è utilizzata dai rabdomanti per cercare l’acqua.

 

(Visited 329 times, 1 visits today)

Leggi anche

Call Now ButtonDiventa Green!