AttualitàRoma

#NextGenerationLazio, Leodori: “41 progetti basati su transizione ecologica e inclusione sociale

Condividi

Il vicepresidente della Regione Lazio Daniele Leodori ha presentato a Milano il modello di sviluppo regionale per gli investimenti del Pnrr. Un totale di 17 miliardi di euro da destinare all’implementazione di progetti di sviluppo e crescita. 

Il modello di sviluppo fin qui utilizzato nel Lazio e in Italia non è più sostenibile in termini economici, ambientali e sociali. Per questo la Regione ha messo in campo una strategia basata su quattro pilastri: modernizzazione, transizione ecologica, inclusione sociale e territoriale e parità di genere.

È quanto ha dichiarato il vicepresidente della Regione Lazio Daniele Leodori nel suo intervento alla Smau Milano, evento dedicato alle imprese e all’innovazione.

Leodori ha spiegato che la strategia della Regione Lazio “lega i progetti di #NextGenerationLazio da un lato agli investimenti per le infrastrutture e il riposizionamento competitivo del sistema-Lazio già avviati nel periodo 2014-2020, e dall’altro alle iniziative che andranno a comporre la programmazione unitaria 2021-2027 dei Fondi SIE”.

Regione Lazio, oltre 5 milioni di euro per la salvaguardia degli ecosistemi forestali

In totale si sta parlando di 17 miliardi di euro che andranno a finanziare 41 progetti.

Il vicepresidente ha spiegato che l’obiettivo è implementare misure “capaci di incidere sulle infrastrutture dei trasporti per una mobilità rispettosa dell’ambiente, sulla digitalizzazione delle imprese e della PA, sulla riqualificazione del tessuto urbano e sulla valorizzazione del patrimonio culturale”.

“Accanto a questo – ha continuato Leodori – crediamo sia necessario investire sempre di più nelle eccellenze della formazione, dell’università e della scuola, e sullo stretto collegamento tra ricerca e impresa finalizzato ad individuare soluzioni a diverse sfide”.

Il vicepresidente della giunta regionale – che ha anche la delega alla Programmazione Economica e al Bilancio – ha presentato anche qualche esempio: “Abbiamo destinato 1,5 miliardi per migliorare, attraverso strumenti di gestione dei dati e reti di comunicazione in fibra ottica e 5G, i servizi a favore di famiglie, lavoratori e anziani, l’efficienza, l’innovazione e la competitività delle imprese, la semplificazione e l’efficientamento dei processi della PA; abbiamo destinato 1 miliardo al potenziamento degli strumenti di calcolo e di memorizzazione in modo da supportare servizi digitali innovativi per la competitività delle filiere; un altro miliardo per sostenere lo sviluppo e la competitività regionale, promuovendo il raccordo tra ricerca, istituzioni e industria sull’Intelligenza Artificiale”.

Elezioni Roma, faccia a faccia Gualtieri-Raggi. Il candidato Dem: “Su Expo 2030 Virginia ha fatto un buon lavoro. Ripartirò da lì”

“Tutto questo – ha poi concluso Leodori – è uno sforzo che vogliamo fare perché siamo convinti che l’innovazione, che investe le istituzioni, ma soprattutto le imprese, sia lo strumento centrale su cui insistere per misurarci con successo sul mercato globale. Serve ad aggredire con determinazione il tema delle disuguaglianze e a costruire un modello di sviluppo nuovo, con maggiore equità e inclusione sociale. La Regione Lazio dunque è impegnata a creare le condizioni perché ciò sia possibile e duraturo”.

(Visited 11 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago