AttualitàClima

Nevicate eccezionali in Sudafrica, neve anche a basse quote

Condividi

Un’eccezionale nevicata sta colpendo il Sud Africa. Precipitazioni nevose sono state riscontrate sulle montagne e gli altopiani vicini a Ceres, a 180 km da Città del Capo in Sud Africa.

Sarà colpa dei cambiamenti climatici? del riscaldamento globale?

Lo scorso weekend era stata diramata un’allerta di livello 4 per nevicate molto intense che hanno bloccato i valichi di montagna.

Seppur molto particolare, si tratta di una forte ondata di maltempo e freddo che sta creando diversi problemi in Agricoltura e negli allevamenti, dove il bestiame è in forte sofferenza per le basse temperature.

Benzina al piombo, l’addio diventa globale: così saranno evitate 1,2 milioni di morti premature all’anno

L’allerta meteo non ha interessato solo il Sudafrica ma anche la parte meridionale del Madagascar.

L’ondata di freddo è stata considerata di eccezionale intensità, tanto che si potrebbero verificare nevicate occasionali sino a 1000 metri di quota.

 

Sulle coste stanno soffiando venti particolarmente forti e l’ondata di maltempo ha determinato abbondanti precipitazioni superiori ai 50 mm sulla costa.

Clima, Mattarella: “Rispettare gli Accordi di Parigi, la scelta è tra poter sopravvivere o non farcela”

Se da una parte abbiamo numerosi cittadini che hanno raggiunto le località interessate dalle nevicate per giocare a palle di neve o costruire un pupazzo, dall’altro abbiamo numerosi villaggi di montagna (posti in località sciistiche) isolati a causa delle grandi nevicate.

(Visited 80 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago