Attualità

Natura. Gestione di 38 siti della Rete natura 2000 ai parchi regionali

Condividi

Natura. Via libera della Giunta regionale del Lazio alla delibera, frutto di un passaggio condiviso in VIII Commissione consiliare, che affida la gestione di 38 siti della Rete natura 2000 agli Enti di gestione delle aree naturali protette della Regione Lazio.

Bio Bottle, la bottiglietta in bioplastica che ritorna alla natura in 80 giorni VIDEO

“Grazie al provvedimento – ha spiegato in una nota l’assessore regionale all’Agricoltura, promozione della filiera e della cultura del cibo, ambiente e risorse naturali, Enrica Onorati – viene avviata la definizione ufficiale di un sistema integrato e moderno, efficace ed efficiente per la conservazione e la tutela del territorio laziale dal punto di vista naturalistico. Inoltre, è sicuramente un importante riconoscimento per gli Enti di gestione regionali per il lavoro svolto sinora, nell’ottica della valorizzazione delle professionalità e del personale dehttps://www.teleambiente.it/natura_spiagge_sardegna_sequestro/i Parchi”.

Natura. Spiagge della Sardegna sotto attacco, nuovo sequestro al Porto di Olbia

Gli Enti coinvolti sono:

  • Parco regionale Veio;
  • Monte Navegna
  • Monte Cervia;
  • Monti Cimini – Riserva naturale Lago di Vico;
  • Nazzano Tevere Farfa;
  • Parco Castelli Romani;
  • Parco Bracciano Martignano;
  • Parco Monti Ausoni
  • Lago di Fondi;
  • Parco Monti Lucretili;
  • Parco Monti Simbruini;
  • Parco Riviera di Ulisse;
  • Roma Natura
(Visited 48 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago