Good NewsTerritorio

Natale, ecco il “Pub Pan di Zenzero” realizzato per beneficenza VIDEO

Condividi

Mark Walton ogni anno trasforma il suo pub per Natale decorandolo con luci e dolci. L’iniziativa serve per raccogliere fondi per l’ospedale pediatrico di Somerset.

Il Queen Victoria Inn a Somerset, come negli ultimi anni,si è trasformato nel “Gingerbread Inn”, un pub addobbato per le feste con 60,000 luci di Natale e un pupazzo di neve fatto con bottiglie di birra alto quasi 7 metri.

Natale, i consigli per l’albero che fanno bene all’ambiente

Ci sono voluti quattro giorni per coprire i muri esterni del pub con pan di zenzero, dolci, caramelle e migliaia di lampade che hanno richiesto 5 km di fili. Il proprietario Mark Walton ha dato il via a questa tradizione quattro anni fa in aiuto del Children’s Hospice South West e lo scorso anno è riuscito a raccogliere 5,000£ da destinare in beneficenza all’ospedale.

Quest’anno, tuttavia, ha aggiunto un enorme pupazzo di neve fatto di bottiglie di birra consumate dentro al pub. Fuori al pub, ha piazzato due barattoli per le donazioni sperando di arrivare alla cifra di 6000£ durante le feste.

“Quando le persone lo vedono rimangono a bocca aperta. Gente da tutto il mondo viene in visita a Natale. È buono per gli affari ma serve molto per la beneficienza”.

Plastica, il Natale 2019 sarà glitter free?

“Vedere la foto è un conto ma è difficile comprenderne la grandezza fin quando non te lo trovi davanti. È uno spettacolo e vale tutto il lavoro svolto.”

Il pub di Walton è così pieno a dicembre che non accetta più prenotazioni per tutto il mese. “Di solito siamo un pub di paese in mezzo al nulla ma le persone fanno un sacco di strada per vederci. Ho conosciuto persone venute da Southamptono dalle Midlands”.

Animali, il Principe William: “Dobbiamo fare di più per difendere la natura”

“Abbiamo coperto con luci e decorazioni ogni centimetro del pub, che in questo periodo dell’anno diventa il fulcro del villaggio”. Le luci quest’anno sono state accese la sera del 24 novembre e rimarranno accese fino all’inizio di gennaio.

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago