Attualità

Natale in Casa Corepla, arriva a Lecce la struttura itinerante per educare alla corretta raccolta degli imballaggi

Condividi

Natale in Casa Corepla, a Lecce arriva l’installazione laboratorio per informare ed educare scuole e famiglie alla corretta raccolta differenziata degli imballaggi in plastica. E’ stata presentata venerdì 6 dicembre presso la sede del CONI la struttura itinerante aperta alle scuole primarie del territorio e a tutti i cittadini fino al 17 dicembre.

Presentata presso la sede del CONI – Comitato Olimpico Nazionale Italiano di Lecce, la struttura itinerante Casa Corepla, realizzata dal consorzio per educare le famiglie alla corretta raccolta differenziata degli imballaggi in plastica.

Corepla, parte da Potenza il nuovo progetto Eco stazioni

A presentare il progetto “Natale in Casa COREPLA”, Aurelio Filippi Filippi – Presidente Automobile Club Lecce, Sebastiano Leo – Assessore Pubblica Istruzione Regione Puglia, Angela Valli – Assessore all’Ambiente Comune di Lecce, Antonello Ciotti – Presidente COREPLA, Gianfranco Grandaliano – Direttore Generale AGER, Anna Cammalleri – Dirigente MIUR Puglia, Antonio Pellegrino – Delegato Provinciale CONI.

Corepla, concluse le Giornate della Ricerca. Cresce la voglia di economia circolare

Casa Corepla”, la struttura itinerante aperta alle scuole primarie del territorio e a tutti i cittadini, riproduce l’interno di un appartamento, luogo familiare per eccellenza, in cui si formano i modelli di consumo responsabile e si compiono le fondamentali azioni che danno il via al riciclo: il riconoscimento dei diversi imballaggi in plastica, la loro separazione  e il conferimento al servizio di raccolta differenziata. In ognuno di questi ambienti il visitatore sarà coinvolto in diverse attività ludico-didattiche, inclusa un’esperienza fortemente innovativa di “realtà aumentata”, che potrà poi essere replicata anche a casa o a scuola. La struttura resterà visitabile fino al 17/12 dal lunedì al venerdì in orario 9.00-16.00 dalle scuole primarie del territorio, su appuntamento

(Visited 14 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago