AttualitàGood News

Natale, arriva il distributore che permettere di donare in beneficenza VIDEO

Condividi

Giving Machine, il distributore che permette di fare donazioni per le organizzazioni di beneficenza, è stato installato a Denver dove resterà fino alla fine delle festività natalizie.

Il distributore “Giving Machine” permette a chi lo utilizza di donare oggetti a organizzazioni di beneficenza internazionali usando semplicemente la propria carta. Invece di una lista di merendine, il distributore ha una serie di opzioni come donare una decina di pasti ai rifugi locali dei senzatetto, fornire libri alle scuole e perfino regalare dei polli alle famiglie dall’altra parte del mondo. Il distributore è stato installato a Denver in Colorado la scorsa settimana e rimarrà a Writer’s Square fino al 1° gennaio 2020.

Natale, ecco il “Pub Pan di Zenzero” realizzato per beneficenza VIDEO

Il distributore è stato creato dalla The Church of Jesus Christ of Latter-day Saints come parte della campagna #LightTheWorld per incoraggiare le persone a donare alle organizzazioni di beneficenza. Gli altri distributori sono stati messi dalle Hawaii a Salt Lake City, passando per Londra e le Filippine.

“Questi distributori sono un esempio di come grandi cose possono accadere quando tutte le persone fanno del bene. –  ha detto Bonnie H. Cordon  – Questo è ciò che vuol dire #LightTheWorld, quando tutti doniamo quello che possiamo, la nostra piccola luce si aggiunge alla grande luce della speranza”.

Natale, i consigli per l’albero che fanno bene all’ambiente  

Questo è il terzo anno per la Giving Machines che ha raccolto 2.3 milioni di dollari nel 2018. Il totale delle donazioni del 2019 sarà costantemente aggiornato durante le feste e può essere visualizzato sul sito di Light the World.

(Visited 5 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago