Attualità

Natale, artista crea un albero fatto di taniche di benzina riciclate VIDEO

Condividi

Ogni anno l’artista Teet Suur crea un albero speciale per Natale. Quest’anno lo scultore ha deciso di utilizzare le taniche di plastica che vendono alle stazioni di servizio.

Mentre le luci di Natale in Estonia si accendono una alla volta, l’artista Teet Suur ha finito la sua opera. Lo scultore quest’anno ha scelto di realizzare il suo solito albero di Natale “alternativo”, realizzandone uno composto esclusivamente di taniche di benzina riciclate, quelle che possono essere acquistate nelle pompe di benzina. L’opera è stata installata nel centro della città di Viimsi, poco fuori la capitale Tallinn.

Natale, ecco il “Pub Pan di Zenzero” realizzato per beneficenza VIDEO

Conosciuto per i suoi alberi di Natale sperimentali, il designer in passato ha usato delle ruote dentate, gli scarti del legno delle falegnamerie del posto e delle vetrate riciclate per costruire dei singolari alberi di Natale. Le sue opere hanno un messaggio importante.

Plastica, il Natale 2019 sarà glitter free?

“L’opera serve a convincere le persone a ridurre l’utilizzo della plastica” ha detto l’artista, aggiungendo che i residenti non possono fare a meno dei suoi alberi “l’albero attira l’attenzione su certi argomenti come il riscaldamento globale e il fatto che nel mondo ci sono sempre più macchine, oltre ad abbellire il centro della città”.

Incendi, artista crea una statua con le chiavi degli edifici distrutti in California

La miglior cosa dell’albero di quest’anno secondo Laine Randjary, sindaco di Viimsi, è che i veri alberi possono rimanere nelle foreste.

 

(Visited 23 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago