In città come nei borghi tanti eventi accompagneranno gli abitanti della Regione in queste feste natalizie 2021.

Il Natale è la festa della famiglia e del focolare. Ma sempre più spesso è anche la festa degli eventi all’aperto.  E quest’anno, dopo lo stop forzato del 2020, tornano anche gli eventi di Natale a Roma e nel Lazio con le Feste delle Meraviglie, la kermesse natalizia organizzata dalla Regione Lazio.

“Torniamo a vivere insieme queste festività nei luoghi della cultura del Lazio – ha dichiarato il governatore Nicola Zingaretti -. Un’offerta di qualità per tutte e tutti con tante iniziative dedicate alle famiglie e a tutti coloro che desiderino respirare il calore di questo periodo così gioioso. Con Le Feste delle Meraviglie, gli spazi regionali si illumineranno non solo per vivere insieme le atmosfere tipiche di questo periodo dell’anno ma anche per far scoprire le tante e diverse tradizioni del nostro territorio e conoscere l’immenso patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico del Lazio”. 

Natale, le luminarie di casa inquinano quanto 315 automobili in un anno

Natale delle Meraviglie a Roma, tutti gli appuntamenti

Fino al 9 gennaio, il Castello e il borgo medievale di Santa Severa si illuminano a festa con il Villaggio delle Meraviglie:  All’interno del Castello ci saranno zampognari, artisti di strada, il teatro dei burattini, band di musica dal vivo, mercatini di Natale e una pista di pattinaggio sul ghiaccio. E per i più piccoli ci sarà la Casa di Babbo Natale che sulla sua poltrona sarà pronto ad ascoltare i desideri dei bambini e a fare una foto ricordo con loro.

In Ciociaria, l’appuntamento è alla Certosa di Trisulti.  Nelle domeniche del 19 e 26 dicembre e 2 gennaio ci saranno concerti di Canti gregoriani nella chiesa della Certosa dopo le celebrazioni della messa. L’ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti. I concerti sono tenuti dagli allievi del conservatorio musicale di Frosinone, a cura dell’Associazione Culturale MUSIKE.

Fino al 9 gennaio tanti eventi anche alle Grotte di Pastena e Collepardo e al Pozzo d’Antullo con musica, spettacoli teatrali, festival di zampognari, percorsi gastronomici e visite guidate alle Grotte.

Covid19, ecco il decalogo per un Natale covid-free

Tanti appuntamenti anche nello splendido Palazzo Doria Pamphilj di San Martino al Cimino, in provincia di Viterbo. Il 23 dicembre, il pubblico potrà ammirare un affascinante percorso in costume del XVII secolo a cura della Compagnia Teatrale Sammartinese “Danilo Morucci”. E poi ancora degustazioni e workshop per grandi e bambini per tutto il periodo festivo.

A Roma l’appuntamento è nel cuore di Trastevere, al WeGil, l’hub culturale della Regione Lazio, dove fino al 9 gennaio ci saranno tantissimi eventi. In particolare, il 21 dicembre, appuntamento con I campioni del concorso Premio Roma”, per conoscere le eccellenze del concorso Premio Roma Formaggi; il 5 gennaio c’è “Il libro di Natale”, iniziativa per famiglie e bambini con letture tratte da racconti della letteratura italiana e internazionale e attività artistico-creative di stampa serigrafica.

Per le festività, anche il Centro Incroci, spazio polifunzionale nel quartiere Centocelle, affiancherà alla sua programmazione abituale una serie di interessanti appuntamenti. In particolare, il 29 dicembre, “Tombola per bambini”: uno dei più famosi giochi dei giorni di festa in famiglia dedicata ai più piccini; il 5 gennaio, “Aspettando la Befana”: laboratorio nel corso del quale i bambini si cimenteranno nella realizzazione della calza della Befana, rivisitata in chiave contemporanea con forme colorate e divertenti.

Roma, annullato il concerto di Capodanno al Circo Massimo

Articolo precedenteAssindatcolf-Censis, il 95% dei lavoratori domestici ha il Green pass
Articolo successivoTartufo, la cerca e cavautura italiana è patrimonio dell’umanità dell’Unesco