Il Vesuvio inghiottito dalla nebbia. Questa mattina, per il terzo giorno consecutivo, Napoli si è svegliata  tra la nebbia, un enorme distesa bianca che ha avvolto tutta la pianura, un fenomeno che raramente avviene in città. Le immagini spettacoli e spettrali allo stesso tempo hanno fatto il giro del web.

Napoli si risveglia per il terzo giorno consecutivo avvolta dalla nebbia, un fenomeno piuttosto insolito che ha catturato l’interesse dei cittadini e regalato degli scenari senza precedenti. Le telecamere dell’Ente Autonomo Volturno, che gestisce la funivia sul Monte Faito, mostrano il Vesuvio inghiottito dalla nebbia.  

Smog, Cnr: riscaldamento domestico con legna contribuisce al superamento limiti PM10

Il Dipartimento di Protezione Civile della Regione Campania ha spiegato il perché di questi inusuali banchi di nebbia: “E’ dovuto all’alta pressione associata a scarsa ventilazione, così come evidenziato nei bollettini meteo della Protezione Civile” .

Articolo precedenteA gennaio export verso paesi extra Ue in flessione su base annua
Articolo successivoInail, a gennaio in calo denunce infortuni su lavoro e morti