Home Attualità Napoli, Notredam ha vinto i suoi disturbi alimentari anche grazie alla musica,...

Napoli, Notredam ha vinto i suoi disturbi alimentari anche grazie alla musica, esce ‘Miglia da me’

Napoli, Notredam ha vinto i suoi disturbi alimentari anche grazie alla musica, esce 'Miglia da me'

La storia di questa coraggiosa artista ventenne nella canzone ‘Miglia da me’,  in occasione della ‘Giornata nazionale del Fiocchetto Lilla’, dedicata ai disturbi del comportamento alimentare

 

Dal suo disturbo alimentare è uscita anche grazie all’amore per la musica: Noemi Tresa, in arte Notredam, autrice napoletana, appena ventenne, ha pubblicato un brano in cui affronta la malattia e i suoi ‘demoni’ a viso aperto.

Nel suo ultimo lavoro, intitolato ‘Miglia da me’, nella Giornata nazionale del Fiocchetto Lilla’, dedicata ai disturbi del comportamento alimentare, la cantante racconta il dolore di chi è consapevole del male che l’affligge e dal quale non riesce a liberarsi.

In ‘Miglia da me’, Notredam ha focalizzato la sua attenzione sul tema del disagio corporeo e sull’immagine distorta, che ha di sé, chi soffre di disturbi alimentari.

Le parole di Notredam: “Descrivo le paure e le difficoltà di una persona che non si sente a suo agio nel suo corpo, non si riconosce ed è incapace di leggersi perché concentrata solo sul proprio riflesso”.

“Nel quotidiano ha continuato Noemisiamo continuamente soggetti a paragoni, sia nella vita di tutti giorni che sui social o in televisione. È difficile, in un mondo come questo, non concentrarsi sulle proprie apparenze ed è quello che capita a tantissime persone soprattutto in giovane età ma non solo”.

Con questo brano la coraggiosa artista partenopea vuole accendere di nuovo i riflettori su queste problematiche che purtroppo sono sempre più frequenti e i dati sono impietosi.

Secondo la relazione presentata al Senato dalla professoressa Laura Dalla Ragione, direttrice della Rete Disturbi del comportamento alimentare Usl Umbria 1, in Italia, ad oggi, le persone in cura per disturbi alimentari sono 3 milioni e mezzo.

I numeri, negli ultimi anni, sono più che raddoppiati.

Nel 2019 i nuovi casi di DCA (Disturbi del comportamento alimentare tra cui anoressia, bulimia, binge eating) erano 680.569, nel 2020 sono stati 879.560, poi 1.230.468 nel 2021 e nel 2022 sono arrivati a 1.450.567.

Il 2023 ha visto 1.680.456 nuovi casi.

Notredam ha dimostrato che attraverso l’amore per la musica e l’arte, si può arrivare ad avere la forza per superare le proprie battaglie personali.

In questo caso, Notredam, ha aiutato Noemi ad uscire dal buio.