Cronaca

APPUNTAMENTO CON L’ARTE, LE MOSTRE DA NON PERDERE A ROMA

Condividi

Mostre Roma. Dal 20 dicembre 2017 le Terme di Caracalla sono diventate il primo grande sito archeologico italiano interamente fruibile in 3D, per uno spettacolare viaggio all’indietro nel tempo fino al 216 d. C. anno dell’inaugurazione delle terme.

La fantastica esperienza è possibile grazie alla tecnologia che si basa su un visore, all’interno del quale è inserito uno smartphone con il software, il tutto gestibile in modo semplice tramite un solo pulsante; grazie alla georeferenziazione l’apparecchio riprodurrà il suggestivo scenario nel quale il visitatore si troverà immerso.

La realtà visuale riproduce le Terme sulla base degli studi condotti negli ultimi trent’anni con la cura, per quanto riguarda la parte scientifica, di Marina Piranomonte, direttore del monumento. Il progetto, realizzato con la collaborazione di Francesco Antonucci e del Consiglio Nazionale delle Ricerche, è coordinato da Francesco Cochetti di CoopCulture.

La visita di divide in dieci tappe nelle quali vengono mostrate le varie attività che venivano svolte all’interno delle Terme; questo luogo non era infatti unicamente un impianto termale, anzi, vi si trovavano palestre e biblioteche, perché qui, è proprio il caso di dirlo, “mens sana in corpore sano

https://www.coopculture.it/events.cfm?id=801

Facciamo ora un altro salto nel tempo, al 1968 stavolta, anno dello storico concerto dei Pink Floyd al Piper di Roma, dal 19 gennaio a meno di un kilometro di distanza dalla storica discoteca capitolina, presso il MACRO di via Nizza, sarà in mostra The Pink Floyd Exhibition: Their Mortal Remains, un progetto che ripercorre i cinquant’anni di carriera del leggendario gruppo rock. L’esposizione arriva in Italia dopo il grande successo al Victoria and Albert Museum di Londra e mette in mostra più di 350 oggetti inediti, come ad esempio la ricostruzione del furgone Bedford, utilizzato dalla band per i tour a metà degli anni Sessanta.

http://www.museomacro.org/it/mostra-evento/pink-floyd-exhibition-their-mortal-remains

Infine, per gli amanti dei famosissimi mattoncini Lego e dei supereroi, fino al 28 gennaio, all’interno del Palazzo degli Esami a Trastevere è ospitata la mostra The Art of the brick: DC Super Heroes. Le straordinarie doti artistiche di Nathan Sawaya permettono di ricreare sorprendenti scenari come Gotham City e alcuni dei più noti eroi dei fumetti tra i quali Wonder Woman, Superman e Batman, ma anche dei super cattivi come Joker e Harley Quinn. Una mostra per grandi e piccini.

http://www.aotbdc.it/

ricordiamo inoltre che in seguito al grandissimo successo ottenuto è stata prorogata al 3 giugno 2018 la chiusura della mostra Monet, presso il Complesso del Vittoriano che propone al pubblico 60 opere del grande artista, padre dell’impressionismo.

http://www.ilvittoriano.com/mostra-monet-roma.html

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago