Cultura, le mostre visitabili a Roma per tutta l’estate

239
0

Le mostre visitabili a Roma per tutta l’estate. Info e date.

Le vacanze culturali sono sempre di moda e i musei di Roma propongono diverse mostre da visitare durante il periodo estivo.

Robert Doisneau  – Ara Pacis fino al 4 settembre

Gli amanti della fotografia potranno ammirare presso l’Ara Pacis la mostra dedicata a Robert Doisneau. Fino al 4 settembre, 130 stampe ai sali d’argento permetteranno di apprezzare il lavoro del fotografo francese che da autodidatta divenne padre fondatore del giornalismo di strada. Indimenticabile il suo ritratto del bacio di una giovane coppia in mezzo al traffico di Parigi.

Anni interessanti. Momenti di vita italiana 1960-1975 – Museo Roma in Trastevere fino al 16 ottobre

Racconta quindici anni cruciali per il nostro paese, la mostra allestita presso il Museo di Roma in Trastevere e denominata “Anni interessanti. Momenti di vita italiana 1960-1975”. Foto d’autore si alternano a scatti anonimi per formare un mosaico che in 124 immagini restituisce le contraddizioni di un Paese che dal boom economico passò agli anni della contestazione e dell’austerity. Anni interessanti sarà visitabile fino al 16 ottobre.

Disko Bay. Photography and Paintings – Museo civico di Zoologia fino al 25 settembre

Ancora fotografie protagoniste della mostra Disko Bay. Il Museo civico di Zoologia di Roma propone le opere di Olaf Wipperfürt. Scatti che immortalano i ghiacciai dell’omonima baia in Groenlandia e su cui l’artista è intervenuto con la pittura per creare uno scenario utopico che restituisce l’urgenza del tema del
surriscaldamento globale.

Domiziano imperatore. Odio e amore – Villa Caffarelli fino al 29 gennaio

Per gli amanti della cultura classica, fino al 29 gennaio, sarà possibile ammirare la mostra allestita presso Villa Caffarelli e denominata “Domiziano imperatore. Odio e Amore”. L’esposizione propone una nuova lettura della figura dell’imperatore della gens Flavia, uno dei personaggi più controversi della storia romana. Grazie alla collaborazione con la città di Leiden, gli appassionati dell’antica Roma potranno ammirare oltre 100 opere che permettono di scoprire aspetti poco noti di questo imperatore, principe e tiranno al tempo stesso.

Articolo precedenteSardegna, l’aeroporto di Cagliari sempre più green. Il video
Articolo successivoIl geologo Mario Tozzi a Jovanotti: “Stavolta sbagli, ecco perché”