Breaking NewsRoma

MOSTRE ROMA, APPUNTAMENTO CON L’ARTE NELLA CAPITALE

Condividi

Mostre Roma. Dal 29 novembre il Museo Carlo Bilotti-Aranciera di Villa Borghese sarà possibile visitare la mostra Balla a Villa Borghese con più di trenta opere dipinte dal grande artista italiano Giacomo Balla.

L’esposizione, a cura di Elena Gigli, storica dell’arte impegnata da anni nella catalogazione dell’opera dell’artista, si concentrerà principalmente sulle opere dipinte a Villa Borghese in funzione di un indagine che vede come protagonista un giovane Balla, non ancora futurista, certamente meno noto al grande pubblico ma tutto da scoprire. Info: http://www.museocarlobilotti.it/

Il MLAC, Museo Laboratorio d’Arte Contemporanea, all’interno della città universitaria della Sapienza di Roma, ospita la mostra La Fototeca di Adolfo Venturi alla Sapienza, curata da Ilaria Schiaffini e Maria Onori. L’esposizione fotografica è dedicata alla raccolta frutto del lavoro di ricerca di Adolfo Venturi, primo professore di storia dell’arte della Sapienza nel 1901 e fondatore della Scuola di Perfezionamento di Storia dell’Arte. All’interno del fondo si trovano stampe antiche, databili tra la fine dell’Ottocento e i primi del Novecento, che riproducono opere pittoriche ma anche sculture e architetture rinascimentali. il progetto si inserisce inoltre in un periodo di particolare attenzione internazionale nei confronti degli archivi storici e risulta essere la prima vera e propria rivalutazione di questo eccezionale fondo, dal grande valore storico artistico.  Info: http://www.museolaboratorioartecontemporanea.it/

Foto copertina: Giacomo Balla, dettaglio Lampada ad Arco, 1909-191.

(Visited 161 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago