Breaking NewsRoma

MOSTRE ROMA, APPUNTAMENTO CON L’ARTE NELLA CAPITALE

Condividi

Mostre Roma. Tutti gli appuntamenti con mostre ed eventi nella capitale. Informazioni, orari e prossime aperture.

Come una finestra sul paese del sol levante, la mostra Geisha – l’arte, la persona, ospitata presso il Museo preistorico etnografico “Luigi Pigorini“, indaga la figura femminile nel mondo dell’arte giapponese grazie agli oggetti collezionati dallo scultore Vincenzo Ragusa tra il 1876 e il 1882 e alle immagini delle donne di Yoshiwara (noto quartiere a luci rosse). Dalle opere esposte, xilografie, libri illustrati e quant’altro, emerge il culto per la bellezza femminile, per natura effimera, per la raffinatezza e l’eleganza, ma anche per l’arte dell’intrattenimento, della quale le geishe erano maestre. La vita di queste donne ruotava infatti intorno alla cura del proprio corpo, dal trucco ai vestiti all’acconciatura e al perfezionamento delle attività volte a rendere piacevole il tempo dei propri clienti come la danza, la musica e la poesia.

Informazioni: http://www.museocivilta.beniculturali.it/

Dal Giappone a Roma, in occasione dell’anniversario della morte del poeta Ovidio l’Antiquarium del Santuario di Ercole Vincitore ospita la mostra E dimmi che non vuoi morire: il mito di Niobe. Il pezzo forte dell’esposizione è l’allestimento del gruppo scultoreo di Niobì di rinvenuto nei pressi di Ciampino nel 2012, presentato al pubblico dopo un importante restauro. Le statue in questione sono state rinvenute all’interno della piscina annessa a una villa risalente alla prima età imperiale (fine I sec. a. C. – II sec. d. C.) e dovevano probabilmente essere la copia di un gruppo scultoreo più antico. Il mito di Niobe, tema poco approfondito dal punto di vista storico artistico del mondo occidentale, viene analizzato in base ai suoi sviluppi e al successo avuto nei secoli, partendo dal gruppo scultorei di Ciampino fino al XXI secolo.

Informazioni: http://www.villaadriana.beniculturali.it/

(Visited 63 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago