Attualità

Addio a Giorgio Nebbia, ambientalista e politico italiano

Condividi

Il movimento ambientalista perde un grande protagonista del secolo scorso e di questi due ultimi decenni. È morto all’età di 93 anni Giorgio Nebbia, ambientalista e politico. I funerali si svolgeranno venerdì 5 luglio ore 10.30, presso la parrocchia San Mattia Apostolo, ingresso in via Renato Fucini 285, Talenti Roma . 

“I compagni e amici di Vas da oggi hanno un grande punto di riferimento in meno – commenta il presidente dell’ associazione Vas, Guido Pollice – La politica invece perde un grande protagonista cosi come la cultura di questo paese. Noi di Vas, sia quelli della vecchia generazione che quella nuova, perdono e piangono un grande uomo e maestro”.


Giorgio Nebbia ha svolto attività di ricerca nell’ambito della merceologia, con particolare riferimento all’analisi del ciclo delle merci. Si è poi occupato di risorse naturali, studiando l’energia solare, la dissalazione delle acque e il problema dell’acqua, temi sui quali ha pubblicato numerosi contributi scientifici.

In campo politico, è sempre stato su posizioni di Sinistra, battendosi in particolare contro il rilancio del nucleare come energia pulita.

I funerali si svolgeranno venerdì 5 luglio ore 10.30, presso la parrocchia San Mattia Apostolo, in via Renato Puccini 285, Roma.

(Visited 557 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago