Home Attualità È morto a 103 anni James Lovelock, l’inventore della teoria su “Gaia”

È morto a 103 anni James Lovelock, l’inventore della teoria su “Gaia”

morto james lovelock inventore ipotesi gaia

È morto nel giorno del suo 103esimo compleanno lo scienziato britannico James Lovelock, padre della teoria – conosciuta come Gaia – secondo cui la vita sulla Terra è una comunità autoregolata di organismi che interagiscono tra loro

James Loverlock, uno dei padri dell’ambientalismo scientifico, si è spento ieri a causa di una complicanza dovuta a una caduta. Aveva appena compiuto 103 anni l’inventore della teoria Gaia secondo la quale la Terra e i suoi abitanti non sono nient’altro che una comunità autoregolata di organismi che interagiscono tra loro e con l’ambiente circostante.

“Per il mondo era conosciuto soprattutto come pioniere della scienza – hanno scritto i familiari -, profeta del clima e ideatore della teoria di Gaia. Per noi era un marito affettuoso e un padre meraviglioso, con sconfinati senso di curiosità, senso dell’umorismo malizioso e passione per la natura”.

Lovelock è stato “un uomo che ha contribuito a plasmare molti degli eventi scientifici più importanti del XX secolo – la ricerca della vita su Marte da parte della Nasa, la crescente consapevolezza dei rischi climatici posti dai combustibili fossili, il dibattito sulle sostanze chimiche che danneggiano l’ozono nella stratosfera e i pericoli dell’inquinamento industriale – così come il suo lavoro per i servizi segreti britannici”, ha scritto di lui il responsabile ambiente del quotidiano britannico The Guardian Jonathan Watts.

Spesso criticato per essere favorevole all’utilizzo di energia nucleare contro l’inquinamento dell’atmosfera, Lovelock è stato attivo fino a pochi giorni prima della sua morte.

“Il motivo principale per cui non mi godo una pensione felice –ebbe a dire qualche anno fa – è che, come la maggior parte di voi, sono profondamente preoccupato per la probabilità di un cambiamento climatico massicciamente dannoso e per la necessità di fare qualcosa al riguardo subito”.