Per i giovani italiani i monopattini elettrici sono un giocattolo e non un mezzo di trasporto green. A dirlo è una ricerca effettuata su 6mila giovani tra i 14 e i 19 anni

I monopattini elettrici vengono percepiti dai giovani italiani più come un gioco che come un mezzo di trasporto agile e verde. È quanto emerge da una ricerca effettuata dalla Polizia di Stato, l’università la Sapienza di Roma, la Fondazione Ania e la ASL RM1 che insieme hanno dato vita al Centro di Eccellenza sulla sicurezza stradale.

I ricercatori hanno intervistato 6mila studenti italiani delle scuole superiori di età compresa tra i 14 e i 19 anni di età.

Botti di Capodanno 2022, il bilancio su animali e ambiente

Monopattini elettrici, i giovani non conoscono le norme

Il fatto che i giovani ragazzi italiani considerino i monopattini come un gioco piuttosto che come un mezzo di trasporto è pericoloso perché questa percezione fa abbassare loro la guardia sui pericoli e non li spinge a conoscere le norme per il corretto utilizzo dei monopattini.  

Danimarca, la premier: “Voli nazionali a zero emissioni entro il 2030”

A dimostrarlo sono i risultati della ricerca: soltanto il 26% degli intervistati conosce il limite di velocità consentita nelle aree pedonali, il 42% ritiene che l’età minima sia di 10 anni (in realtà è 14). E in generale i giovani italiani percepiscono il rischio di avere un incidente più basso rispetto alla guida di un altro mezzo come l’automobile o il motorino.

Secondo gli esperti che hanno condotto la ricerca, però, non bisogna demonizzare il mezzo (che rappresenta un ottimo sostituito dei mezzi inquinanti) né i ragazzi. È piuttosto compito della scuola e delle famiglie spingere i ragazzi a una maggiore conoscenza delle regole di guida e dei sistemi di sicurezza.

Inoltre i ricercatori del Centro che ha condotto l’inchiesta sottolineano la necessità di modificare la normativa sulla guida dei monopattini elettrici. Proponendo l’utilizzo di una sorta di targa per ogni monopattino (così da poter identificare il proprietario), il possesso di un patentino di guida e l’obbligatorietà del casco a prescindere dall’età.

Clima impazzito, a Cortina fa troppo caldo e la neve arriva con gli elicotteri

Articolo precedenteInondazioni in Indonesia, il video dall’alto
Articolo successivoAgricoltura, arriva una nuova figura professionale per salvare l’ambiente