Home Attualità Mobilità Mobilità, Roma rispolvera il progetto dei bus a chiamata. Ecco di cosa...

Mobilità, Roma rispolvera il progetto dei bus a chiamata. Ecco di cosa si tratta

Mobilità, Roma rispolvera il progetto dei bus a chiamata. Ecco di cosa si tratta

A Roma parte la sperimentazione degli autobus a chiamata. Il progetto durerà sei mesi e coinvolgerà la zona ovest della Capitale.

Il comune di Roma Capitale ha ripreso un progetto del 2018 ideato dall’amministrazione di allora (M5S) per implementare il trasporto pubblico del quadrante Ovest della Capitale.

Si tratta dei bus a chiamata, che funzioneranno su richiesta dei cittadini abbonati Metrebus. Un progetto in partenza con una sperimentazione nel quartiere Massimina, come inizialmente proposto anche dalla precedente giunta. L’impegno da parte della Commissione Mobilità per riportare alla luce il piano finito nel dimenticatoio, è riemerso nella riunione delle Commissioni Consiliari di Municipio avvenuta il 13 febbraio scorso (delibera n. 11527).

Il progetto, al via da maggio, è stato oggetto di critiche perché il periodo di sperimentazione di sei mesi (fino ad ottobre) estromette dal servizio gli studenti. Non si potrà fare altrimenti però, visto che i fondi europei destinati ai bus a chiamata saranno disponibili fino al 31 ottobre.

Mini bus a chiamata, come funzionerà il progetto sperimentale a Roma

I mini autobus andranno prenotati ed effettueranno il giro del quartiere, tra via Portuense e via Aurelia, strade troppo strette per consentire il passaggio dei mezzi ordinari. Per questo, grazie al milione di euro a disposizione dai fondi europei, inizierà il test per consentire agli abitanti dell’area Massimina di potersi recare a scuola o al lavoro utilizzando il trasporto pubblico.

Oltre all’abbonamento Metrebus Roma, servirà un’applicazione per ricevere un codice utente da comunicare al momento della prenotazione. Una volta preso l’appuntamento, Atac manderà la conferma e l’orario di passaggio del mezzo. Il tragitto quindi, sarà impostato in base alle richieste che arriveranno dalla app. Per quanto riguarda la disponibilità del servizio, gli spostamenti dovrebbero essere garantiti tutti i giorni (festivi inclusi) dalle 5:30 alle 24.