Milano, esplosioni e un incendio: due feriti e oltre 200 evacuati

L’esplosione sarebbe stata causata da un furgone che conteneva bombole d’ossigeno. Evacuati diversi edifici e anche una scuola primaria e dell’infanzia.

Paura a Milano, dove in zona Porta Romana, poco prima di mezzogiorno, si sono verificate una serie di esplosioni e un gigantesco incendio ha interessato diverse autovetture. L’esplosione è stata udita anche a diversi chilometri di distanza, mentre dalla centrale zona di Porta Romana si è levata immediatamente una gigantesca nube di fumo. Sul posto, oltre alle forze dell’ordine – polizia locale, polizia di Stato e vigili del fuoco – sono state inviate due automediche, tre ambulanze, due mezzi di coordinamento delle maxi emergenze Areu.

 

Milano, l’esplosione a Porta Romana

Le esplosioni e l’incendio sono avvenuti in via Pierlombardo, all’angolo con via Vasari. La zona è stata subito isolata dalle forze dell’ordine, mentre vigili del fuoco e personale del 118 cercano di assistere i feriti e di domare le fiamme che rischiano di raggiungere i palazzi. Il rogo ha interessato anche alcuni esercizi commerciali adiacenti al luogo dell’esplosione. Ad andare a fuoco diverse vetture (almeno sette) parcheggiate in strada.

 

Edifici evacuati

A scopo precauzionale, sono stati evacuati tutti i palazzi adiacenti al luogo dell’incendio. Tra gli evacuati anche i bambini di una scuola materna. L’esplosione sarebbe scaturita da un furgone parcheggiato in strada, che conteneva bombole d’ossigeno che dovevano essere consegnate ad una vicina farmacia. In tutto, sarebbero almeno 200 le persone evacuate dagli edifici nei pressi del luogo dell’esplosione.

 

Sala: “Escluso l’attentato”

Tra i feriti c’è anche il conducente del furgone che, dopo l’esplosione, ha tentato di domare le fiamme. L’uomo è rimasto ustionato ad una mano. Sul posto, intorno alle 12.45, è arrivato anche il sindaco di Milano, Beppe Sala. Che ha spiegato: “Esclusa l’ipotesi dell’attentato, è semplicemente un furgone che trasportava bombole d’ossigeno. Sto andando a vedere di persona, al momento c’è un solo ferito e non dovrebbero esserci altri danni“.

Ferito il conducente del furgone

Il primo cittadino milanese ha anche charito sulle condizioni dell’uomo rimasto ferito: “L’autista è ustionato ma è fuori pericolo, ha detto ai vigili del fuoco di aver visto accendersi un incendio dal vano motore che poi ha preso rapidamente le bombole di ossigeno che stava trasportando qua vicino. Ha cercato di limitare i danni ma poi c’è stata l’esplosione“.
Il conducente del furgone è stato ricoverato in codice giallo per le ustioni riportate a una mano e ad una gamba.

Ferita anche una suora 

Successivamente, è stato reso noto che c’è anche un secondo ferito: si tratta di una suora 89enne, che ha riportato un lieve trauma cranico dopo essere stata sbalzata dall’onda d’urto dell’esplosione.