Cultura

MILANO DIGITAL WEEK, INNOVAZIONE E TECNOLOGIA DAL 15 AL 18 MARZO. PROGRAMMA ED INFORMAZIONI

Condividi

Milano digital week. Da giovedì 15 a domenica 18 marzo il capoluogo lombardo diventa la Capitale del digitale e dell’innovazione. Arriva la prima edizione della Milano Digital Week, l’evento promosso dal Comune di Milano.

Più di 400 eventi in varie location cittadine incentrati sui temi del digitale e dell’innovazione. Tra i partner Samsung, Fastweb, Intesa SanPaolo, AutoScout24 e BMW. L’evento è dedicato a tutti, dai professionisti del digitale fino a semplici appassionati e curiosi e si articola in mostre, dibattiti, seminari, workshop e conferenze, con alla base il tema dell’innovazione minimo digitale.

L’edizione si aprirà giovedì 15 marzo dalle 10 alle 12 presso BASE (via Bergognone 34) con l’evento Digital Bridge a cura dell’Assessorato alla trasformazione digitale e Servizi Civici del Comune di Milano nel corso del quale si parlerà di trasformazione digitale e si scopriranno le eccellenze digitali d’Europa e del mondo.

Tra gli altri appuntamenti, lo Spid Tour per promuovere il sistema di identità digitale, le visite guidate al robot della Cittadella degli Archivi, il Tram dell’Innovazione in collaborazione con ATM e anche un interessantissimo Web sul rapporto tra anziani e tecnologia.  Tanti gli incontri e i dibattiti su temi come le Fake News, sicurezza informatica e sharing mobility, così come la scuola per le nuove professioni organizzata da Fastweb insieme a Fondazione Cariplo. Sky, altro importante partner dell’iniziativa, parlerà di 4K HDR, di computer vision e dedicherà ai più piccoli sessioni di serious gaming oltre ad  insegnerà come realizzare una web app.

Tutto il programma con gli eventi: https://www.milanodigitalweek.com/mdw/storage/uploads/MDW_Programma_0903-1.pdf

Per maggiori informazioni: https://milanodigitalweek.com/

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago