Breaking News

ROMA, MILITARE SI UCCIDE IN METRO STAZIONE BARBERINI

Condividi

Metro Barberini militare. Tragedia in un bagno della fermata metro Barberini. La vittima sarebbe un bersagliere tarantino Umberto D.A. di 29 anni.

Un militare in forza al I Reggimento bersaglieri di Cosenza si è suicidato con l’arma in dotazione nel bagno della stazione metro “Barberini” a Roma.

Il caporalmaggiore Umberto D’Andria, 29 anni di Taranto, sposato con un figlio, era in servizio dalle 07:00 insieme a due colleghi nell’ambito dell’operazione “strade sicure”, per vigilare sul flusso di utenti in entrata e in uscita dai tornelli della linea A della metro di Roma. Pochi secondi dopo che il caporalmaggiore ha lasciato il collega per recarsi nel bagno riservato al personale della metro, si è udito il rumore di una detonazione.

Immediato l’intervento del collega e del personale di stazione.

Ma non c’è stato nulla da fare. Quando è stato soccorso, aveva ancora in mano l’arma con la quale si è suicidato. Il fucile d’assalto Beretta AR 70/90 in uso all’Esercito Italiano. Sulla vicenda indagano i carabinieri della compagnia Centro.

 

(Visited 323 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago