Roma. Torna il freddo in Italia. Dopo le prima settimane di gennaio di sbalzi termici sembravano annunciare l’arrivo anticipato della primavera su tutta la penisola, con temperature oltre la media stagionale, oggi è in arrivo una nuova perturbazione che si prolungherà per tutto il weekend.

Perturbazione che arriva dal Nord Europa e che, scavalcate le Alpi, prenderà di mira soprattutto il Centro Sud mentre proprio la catena alpina manterrà più protette le zone nord, facendo da barriera naturale. Nota positiva per città come Torino, Genova e per residenti e turisti di Valle d’Aosta, Veneto, Friuli Venezia Giulia, sotto attacco nella prima settimana del 2018 da tempeste, valanghe e piogge con danni ad edifici e infrastrutture.

Freddo su tutta la penisola venerdì 19 gennaio, con acquazzoni e rovesci sparsi, mentre le nevicate scenderanno nelle zone centrali a quote poco sotto i 1000 metri. Fine settimana sotto l’ombrello a Firenze, Roma, Napoli ma anche in Umbria e nelle zone nord della Calabria. Qualche nuvolone di pioggia passeggera in tarda serata su Marche e Abruzzo. Per chi è in settimana bianca nelle aree nord di confine, è prevista qualche nevicata ma poco insistente. Il resto d’Italia potrà godere ancora di sole e clima asciutto.

Sabato 20 gennaio tirate fuori sciarpa, guanti e cappello. La perturbazione fredda del Nord Europa si abbatterà inizialmente sulle zone alpine con nevicate più abbondanti, per poi spostarsi verso il centro. Nuvoloni neri sulle regioni centrali e sulla Sardegna. Piogge su basso tirreno e sul tacco dello stivale. Puglia sotto l’acqua nelle prime ore della giornata, con calo graduale delle temperature.

Grande ritorno della neve sull’Appennino previsto per domenica 21 che fa tirare fuori gli sci alle regioni centrali, anche sotto i 1000 metri. Nuovo calo termico su tutta la penisola, sentito soprattutto al Sud. Freddo a Roma, che metterà il cappotto anche alla turista che la scorsa settimana era stata fotografata a Fontana di Trevi in pieno abbigliamento estivo.

Già da lunedì il freddo lascerà il posto ad un clima più mite con l’anticiclone in arrivo da Ovest e nuovo sbalzo in aumento delle temperature. Torna il caldo quindi su tutta Italia dalla prossima settimana e riporta un’atmosfera decisamente poco invernale.

Articolo precedenteCALCIOMERCATO. NAPOLI SU VIDAL, LA ROMA VUOLE RUIZ. WITSEL-INTER SI PUO’ FARE
Articolo successivoSPECIALE RASSEGNA-SOCIAL COMPACT