Sergio Mattarella rieletto Presidente della Repubblica. Draghi: “Una splendida notizia per gli italiani”. Il 3 febbraio il giuramento.

Sergio Mattarella ha accettato l’incarico “per senso di responsabilità, nonostante prospettive personali, non potevo sottrarmi”. Giovedì 3 febbraio, giorno di scadenza del precedente mandato, il Parlamento si riunirà di nuovo per il giuramento.

A dara l’inizio alla giornata sarà la campana di Montecitorio che suonerà per tutto il tragitto dell’eletto dalla sua residenza romana fino alla Camera dei deputati e, poi, nel momento in cui egli pronuncia il giuramento. In questo stesso momento il cannone del Gianicolo sparerà 21 salve, l’onore riservato ai capi di Stato.

“La rielezione di Sergio Mattarella alla presidenza della Repubblica è una splendida notizia per gli italiani. Sono grato al presidente per la sua scelta di assecondare la fortissima volontà del Parlamento di rieleggerlo per un secondo mandato“, osserva il capo dell’esecutivo, Mario Draghi.

E mentre fonti della Lega segnalano una “telefonata di gratitudine” di Matteo Salvini al presidente rieletto, Silvio Berlusconi rileva che “questo è il momento dell’unità e tutti dobbiamo sentirlo come un dovere. Ma l’unità oggi si può ritrovare soltanto intorno alla figura del presidente Mattarella, al quale sappiamo di chiedere un grande sacrificio, ma sappiamo anche che glielo possiamo chiedere nell’interesse superiore del Paese, quello stesso che ha sempre testimoniato nei sette anni del suo altissimo mandato“. Soddisfatto il segretario del Partito democratico, Enrico Letta, che rivolge “un grandissimo ringraziamento a Mattarella per la sua scelta di generosità nei confronti del Paese. Credo – continua – sia una bella giornata per l’Italia e la politica italiana“.

Dal canto suo, il presidente del Movimento cinque stelle, Giuseppe Conte, afferma: “Non ci sentiamo vincitori né sconfitti in nessuna tappa di questa battaglia. Ha vinto il Paese, la possibilità di avere per i prossimi sette anni un presidente della Repubblica di assoluta garanzia, di alto profilo morale. Non è un compromesso al ribasso“.

“Buon lavoro, presidente“, è il commento sui social del fondatore di Italia viva, Matteo Renzi. “Grazie presidente Mattarella, Buon lavoro“, scrive su Twitter il leader di Liberi e uguali, Roberto Speranza. “La politica sta cercando vincitori politici, ma io non vedo vincitori politici. L’unico che ha vinto” con l’elezione di Mattarella “è il Paese”, spiega il ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale ed esponente di spicco del M5s, Luigi Di Maio.

 

 

Articolo precedenteFestival di Sanremo, tutte le canzoni ambientaliste della storia
Articolo successivoAllarme della FAO: c’è troppa plastica nella filiera agroalimentare – Agrifood Magazine