Home Animali Il mare in una borsa, il Baubeach presenta il suo progetto di...

Il mare in una borsa, il Baubeach presenta il suo progetto di riciclo artistico

Il mare in una borsa, il Baubeach presenta il suo progetto di riciclo artistico

Arte, riciclo e solidarietà e benessere, saranno i cardini di una giornata speciale, prevista per sabato 6 agosto, dalla mattina al tramonto, al Baubeach di Maccarese.

Di scena le creazioni artistiche di Karen Thomas, la pittrice berlinese che da sempre mette al centro della sua ispirazione la Natura e la potenza della sua bellezza.
Opere in grado di creare “l’effetto benessere”, dal momento che nascono da una profonda empatia con la Natura, unico balsamo in grado di alleviare lo stress moderno: una medicina naturale che i visitatori potranno portarsi a casa, o addirittura servirsene come oggetto di utilità. Per tutta la giornata sarà possibile attraversare il viaggio di un’anima alla ricerca della luce, in equilibrio tra il cielo e il mare (titolo di una sua personale ricerca), attraverso l’incontro con le sue Opere, vecchi ombrelloni da mare con le tele dipinte dei colori dei Quattro Elementi da difendere, borse che contengono stralci di quei tessuti dipinti, di quegli ombrelloni non più utilizzabili, tele dedicate all’azzurro, al vento sull’acqua, al sole sulla sabbia. Lampade create con pezzi di plexiglass recuperato e dipinto.

La bellezza raccontata attraverso il riciclo

La bellezza raccontata quindi attraverso il riciclo, la magica alchimia del lavorio del sole e della salsedine sulle tele grezze, la cornice naturale magnifica del contesto del Baubeach, nell’aspirazione di avvicinare l’osservatore ad una dimensione di ammirazione, attenzione, cura e coerenza nei confronti del creato.

“Da sempre Karen Thomas, artista che da anni ci è particolarmente vicina – afferma Patrizia Daffinà, fondatrice del Baubeach – ha voluto creare un dialogo tra l’osservatore e l’Arte, che rompa gli argini del formalismo, che inviti ad un coinvolgimento istintivo e potente, in cui rendersi in prima persona complici di un’urgenza di cambiamento. Per il bene dell’Ambiente in cui viviamo e per gli Animali che lo abitano. Se è vero che siamo arrivati ad un punto di crisi profonda, supportata dal tecnocapitalismo che nega l’evidente disastro ecologico, è pur vero che le persone devono essere coinvolte e motivate per tentare il salvataggio del momento presente, che, seppur intriso di consapevolezza, può volgere alla creazione di gesti solidali, ad istinti primordiali di cura per i vulnerabili, ad una rinascita interiore che può alleviare il peso di una responsabilità, come specie, nei confronti della Natura, oltraggiata negli ultimi 50 anni.”

L’obiettivo dell’iniziativa “Il mare in una borsa” presso Baubeach

Come ogni evento accolto da Baubeach, anche questa iniziativa si pone un preciso obiettivo: in questo caso è dedicato a sostenere il lavoro del Rifugio QUINTO MONDO di Capena, gestito dal 2002 da una Associazione di volontariato che con amore e senza alcun sostentamento pubblico ha trasformato con successo l’idea di canile in un parco di accoglienza per cani senza famiglia. Il ricavato della vendita delle Opere, sia le borse, con particolari applicazioni ottenute dalla rivisitazione delle tele delle Opere ORA O MAI PIU’ dello scorso anno, che l’Artista personalizzerà con una dedica e firma, sia i quadri a tecnica mista su tela, proposti ad un prezzo accessibile adattato alla situazione, verrà quindi devoluto per aiutare il Rifugio e i suoi ospiti, chiudendo il cerchio di una operazione volta a creare benessere a 360 gradi, nella connessione tra l’umana specie e le altre.

Oltre a Karen Thomas, le persone coinvolte nel progetto “Il mare in una borsa” sono l’Artigiananimalista finlandese Minna Leiviskà, che ha cucito le borse, Susanne Neye e Marina Riccardi, dell’Associazione Quinto Mondo e Patrizia Daffinà, che ha organizzato l’evento presso Baubeach, la spiaggia per cani liberi e felici da lei direttad, che da sempre ospita i cani meno fortunati per offrire loro una seconda e serena possibilità di vita.

Per info sulla Mostra Permanente “Ora o mai più” clicca qui

Per info sull’Associazione Quinto Mondo clicca qui

Baubeach si trova a Maccarese, in via Praia a Mare snc – guardando il mare a sinistra dello Stabilimento Rambla, all’inizio del Lungomare a sud dell’abitato di Maccarese.

Articolo precedenteUn cinghiale nuota nei Navigli: “Ormai Milano come Roma”
Articolo successivoUe, 42 miliardi all’Italia per la crescita sostenibile – Tg Ambiente