Cultura

MANUEL AGNELLI E CARAVAGGIO INSIEME NEL FILM “L’ANIMA E IL SANGUE”

Condividi

Manuel Agnelli Caravaggio. “Caravaggio – L’anima e il sangue”, è il nuovo film d’arte prodotto da Sky e Magnitudo, distribuito nelle sale da Nexo Digital. Manuel Agnelli, frontman del gruppo Afterhours, darà voce all’artista nel film. Solo 3 date per vederlo in esclusiva al cinema.

Si tratta di esprimere emozioni con la voce, non è diverso rispetto a quello che faccio di solito“, ha raccontato Manuel Agnelli.  E anche Caravaggio, a suo modo, è stato una rockstar, conducendo una vita  alla  ricerca della libertà. In questo film i tormenti del controverso artista vengono alla luce.

“Caravaggio – L’anima e il sangue” sarà al cinema in Italia solo il 19, 20 e 21 febbraio in 330 sale. Qui l’elenco delle sale aderenti: http://www.nexodigital.com. Il film è un viaggio attraverso la vita, le opere di Caravaggio, raccontato con documenti originali, alcuni dei quali sono mostrati per la prima volta sul grande schermo. La regia è del messicano Jesus Garces Lambert. Le musiche, invece, sono di Matteo Curallo, che ha alle sue spalle altre esperienze come compositore di musiche per documentari e per il grande schermo.

La narrazione si sviluppa su due livelli. Da un lato c’è la digressione artistica, con l’analisi dei luoghi e delle opere dell’artista,  dall’altra  il racconto dell’uomo-Caravaggio e della sua esistenza fatta di luci e ombre, genio e sregolatezza affidato invece alla voce profonda di Manuel Agnelli. “Caravaggio è stato un personaggio contraddittorio. Oggi l’etica sembra costringere gli artisti a prendere una direzione e a percorrere quella direzione per tutta la vita. Invece lui voleva essere libero, a costo di attirarsi le ire di tutto l’universo. Questa è la cosa che mi interessa di più: e nel mio piccolo mi ci ritrovo un po”, racconta Agnelli. Dopo l’anteprima italiana, “Caravaggio – L’anima e il sangue” approderà nei cinema di tutto il mondo n circa 3.000 sale in tutto il mondo.

(Visited 124 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago