Politica

795 MILA EURO DI MANCATI “RIMBORSI” M5S, DI MAIO: “DA VERIFICHE MEF, 8 PARLAMENTARI MOROSI”

Condividi

795 mila euro di mancati “rimborsi” M5S, Di Maio: “da verifiche Mef, 8 parlamentari morosi”. Ammontano a 795 mila euro gli “ammanchi” contabilizzati ad ora dal M5s sulle “restituzioni” al Fondo per il microcredito e quello per l’ammortamento del debito.

Il dato viene diffuso dal candidato premier del MoVimento 5 Stelle  dopo le prime verifiche con i dati del Mef.

Di Maio infatti, si era recato al Ministero dell’Economia di buon mattino per chiedere il resoconto delle restituzioni degli esponenti del Movimento al fondo per il microcredito.

“Chi non ha mantenuto le promesse – rivendica – si autoesclude dal M5S”.

Dalle verifiche risulta che Ivan Della Valle non avrebbe donato per circa 270mila euro, Girolamo Pisano per circa 200mila, Maurizio Buccarella per 137mila euro, Carlo Martelli non dovrebbe aver donato circa 81mila euro, Elisa Bulgarelli non ha donato 43mila euro, Andrea Cecconi per circa 28mila, Silvia Benedetti per circa 23mila ed Emanuele Cozzolino per circa 13mila euro.

“Queste persone – ribadisce Di Maio – si autoescludono dal Movimento ma se hanno da obiettare possono farlo e contattarci. C’è un margine di errore di circa il 2% che non consideriamo perchè dagli estratti conto risulta che sia tutto ok. Dovremo analizzare questioni poste che sono assolutamente plausibili da alcuni parlamentari” ma “per questo ci sono i probiviri”.

“Tra le persone che si sono distinte di più per le donazioni al fondo per il microcredito e al fondo
di ammortamento dei titoli di Stato – spiega ancora Di Maio – ci sono Massimiliano Bernini (334.492), Luigi Gallo (279.884 euro), Giovanna Mangili (268.485), Paola Carinelli (261.087 euro), Vincenzo Caso (258.636)”.

Lancia poi un appello ai parlamentari del M5S: “Per quanto mi riguarda si apre la settimana dell’orgoglio Cinquestelle. Con questi numeri chiedo a tutti i nostri parlamentari che si sono distinti per le donazioni di andare in giro per l’Italia a esibire i propri bonifici, magari presso le imprese che hanno fatto nascere. Dimostreremo che siamo l’unica forza politica della storia che ha tagliato per 23 milioni di euro gli stipendi dei parlamentari“. 

(Visited 115 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago