Maiali del Santuario “Progetto Cuori Liberi”, il dolore dell’attore Joaquin Phoenix

Continua la rabbia dopo l’uccisione dei maiali del Santuario “Progetto Cuori Liberi” di Zinasco, in provincia di Pavia, in Lombardia. L’attore Joaquin Phoenix: “Terrificante e vergognoso”.

Anche Joaquin Phoenix si è schierato contro l’uccisione dei maiali del Santuario “Progetto Cuori Liberi” di Zinasco, in provincia di Pavia, in Lombardia. Il popolare attore americano ha condannato la mattanza dei dieci animali sia sani sia contagiati da peste suina africana. “Quello che è successo al Santuario “Progetto Cuori Liberi” è vergognoso e terrificante. Tutti i maiali del Rifugio italiano sono stati abbattuti dallo Stato e dalle Autorità. I medici veterinari che dovrebbero salvare vite li hanno sterminati senza compassione. (…) Questo atto disumano non deve rimanere in silenzio. (…) Il mio pieno sostegno a tutti coloro che per due settimane hanno difeso la vita e la libertà. Siamo con tutti voi!“, ha scritto sui social l’attivista vegano.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Joaquin Phoenix Ⓥ (@joaquinphoenixv)

Joaquin Phoenix ha ricordato oltretutto i nomi dei maiali uccisi: Crosta, Libertà, Crusca, Pumpa, Dorothy, Mercoledì, Bartolomeo, Ursula, Carolina e Spino.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Joaquin Phoenix Ⓥ (@joaquinphoenixv)