Home Attualità Arriva la maglia da rugby fatta con bottiglie di plastica

Arriva la maglia da rugby fatta con bottiglie di plastica

Arriva la maglia da rugby fatta con bottiglie di plastica

A ideare il capo sportivo sostenibile è stata l’azienda bolognese Macron.

Anche una maglia da rugby può essere realizzata con bottiglie di plastica. A ideare l’abbigliamento green è stata l’azienda bolognese Macron da sempre impegnata nella sostenibilità ambientale. La divisa è fatta con il tessuto “Eco Fabric”, poliestere 100% riciclato, attraverso il recupero di 13 bottigliette di acqua.

L’obiettivo è sempre quello di realizzare prodotti di alta qualità con il minimo impatto ambientale. È il nostro “contratto” sottoscritto nei confronti della natura, della società e dei nostri utenti finali. Una scelta che condividiamo con i club e che si concretizza nella produzione di maglie “Eco-Fabric”, capi di alta qualità pensati per durare nel tempo mantenendo inalterate le loro caratteristiche tecniche“, ha dichiarato al quotidiano “Repubblica Green & BlueGianluca Pavanello, Amministratore Delegato di Macron.

L’azienda bolognese, però, non è stata l’unica a trasformare le bottiglie di plastica in una maglia da rugby o in una divisa da lavoro. Lo scorso giugno, l’equipaggio di easyJet, compagnia aerea inglese in prima linea nella tutela del pianeta Terra, aveva cominciato a indossare uniformi ricavate da vecchi contenitori di acqua. Il vettore aveva eliminato oltretutto più di 36 milioni di articoli di plastica monouso dai propri voli dopo avere aderito a “Race to Zero”, Campagna globale dell’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) per raggiungere le zero emissioni di carbonio entro il 2050.