Politica

M5S, DI BATTISTA SU FACEBOOK: “NON MI RICANDIDO”

Condividi

Di Battista (M5S) su facebook: “non mi ricandido”. Con una diretta sul suo profilo facebook, Alessandro Di Battista, esponente di prima fila dei 5 stelle, annuncia l’intenzione di non volersi ricandidare alle prossime elezioni.

“Diranno che ci sono dei dissidi tra me e Beppe o tra me e Luigi: è l’esatto contrario. Per me Beppe è un esempio e Luigi è un esempio e anche un fratello. Sosterrò il movimento 5 stelle fino all’ultimo giorno di campagna elettorale, ma la farò da non candidato perché in questo momento ho altre aspirazioni, quelle di portare avanti la politica, l’attività per me più bella che esiste, al di fuori dei palazzi delle istituzioni. Proveranno a strumentalizzare le mie parole, a dire che ci sono divisioni: non ci sono divisioni nel movimento“.

Chiarito che la sua scelta non deriva da nessun dissidio con Beppe Grillo o Luigi Di Maio e che nel MoVimento non ci sono divisioni perché – dice “è più unito che mai”, il dibba nazionale spiega che quello che inizierà dall’estate prossima, per lui sarà una sorta di anno sabbatico.

“Partirò per andare un po’ in giro nel mondo“, vedere quali sono le altre “esperienze e riportarle qui in Italia. Ho altre aspirazioni – dice – portare la politica al di fuori dei palazzi. E poi scrivere“.

“Alessandro ha deciso di non candidarsi, ma non di non partecipare al M5S, che e’ ben diverso. C’è e ci sarà fino alla fine della legislatura, e noi non avremo problemi” –afferma Roberto Fico dei Cinque Stelle. “Alessandro resta con noi, non ci saranno sussulti” – aggiunge.

Dispiaciuto, se vogliamo, per la scelta di Alessandro Di Battista è anche il leader della Lega Matteo Salvini che su facebook scrive: “Da avversario, devo dire che mi dispiace. Seppur con idee molto diverse, seppur conoscendolo ‘da lontano’, ne ho apprezzato la coerenza, l’onesta’, la voglia di ascoltare e di stare in mezzo alla gente. Buona vita”.

(Visited 71 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago