Lusail City. E’ una città in costruzione a 15 km dalla capitale del Qatar, Doha:  grattacieli di design, skyline maestosa, l’oceano che si riflette nel vetro specchiato di palazzi alti mille piani, le luci, il caos vibrante, il silenzio irreale del deserto tutto intorno. Ma Lusail City sarà molto di più, sarà amica dell’ambiente.

Benvenuti dunque nella prima città del pianeta a impatto zero, progettata secondo i più rigidi criteri di sostenibilità. E se vi sorprende il fatto che la metropoli ecologica nasca proprio nella penisola che galleggia sul petrolio, forse trascurate un particolare: per costruire una città a impatto zero occorre – come recita il logo stesso del progetto “A city with a vision” – essere dei visionari, e alle visioni si dà concretezza solo con adeguate risorse economiche, specialmente se si parla di tecnologie di ultimo grido, pensate per annientare l’impatto dell’uomo sulla natura.

Articolo precedenteADDIO A FABRIZIO FRIZZI, UNO DEI VOLTI PIÙ AMATI DELLA RAI
Articolo successivoOLIO, 11^EDIZIONE FORUM DELLA CULTURA ROMA