CronacaTerritorio

Londra bloccata dagli ambientalisti di Extinction Rebellion VIDEO

Condividi

Clima. Gli attivisti ambientlisti di Extinction Rebellion bloccano Londra per portare l’attenzione su cambiamento climatico. Paralizzate le arterie della City. Manifestazioni in clima di festa, con un solo episodio di tensione davanti alla sede della Shell. La protesta continuerà anche nei prossimi giorni, coinvolgendo 33 Paesi nel mondo. 

Gli attivisti ambientalisti di Extinction Rebellion hanno occupato cinque arterie nevralgiche di Londra, paralizzandone il traffico. Una protesta pacifica per ribellarsi all’estinzione: la sesta estinzione di massa (che staremmo al momento vivendo) , che ha percorso la City da Waterloo Bridge a Oxford Circus, da Marble Arch a Parliament Square e certamente la centralissima Piccadilly Circus.

Una manifestazione per denunciare l’inerzia dei governanti nei confronti del problema del cambiamento climaticoSlogan come: “Non c’è un piano B“, “Salvare la Terra ora“, “Questa è un’emergenza” sui loro striscioni.  Alcuni attivisti si sono incollati (letteralmente, come già in passato) ai mezzi pubblici e alla sede della multinazionale del petrolio Shell, danneggiata da atti vandalici e imbrattata con le scritte: “assassini”. Si è trattato dell’unico momento di tensione.

Clima, ambientalisti nudi in Parlamento contro il cambiamento climatico. VIDEO

Clima, i giovani non si fermano. Prossimo sciopero globale per il 24 maggio

Alla fine, Londra è rimasta praticamente paralizzata da concerti improvvisati, workshop, comizi per la protezione della Terra organizzati da giovani, famiglie e reduci del Sessantotto che hanno intonato canzoni come: “We Shall Overcome” di Pete Seeger. Allestiti poi chioschetti di prodotti naturali, le letture collettive e improvvisati balli semi-psichedelici. Un’atmosfera di festa e soprattutto di speranza per il futuro, ma, come come stabilito dagli organizzatori, niente alcol o droga, ma rispetto per i cittadini coinvolti nei disagi iniziati sin dalle prime ore del mattino.

Greta Thunberg a Roma, tutti gli appuntamenti nella capitale con la giovane attivista svedese

Chi è Greta Thunberg? La storia della giovane attivista svedese

Gli  attivisti  hanno chiesto anche un confronto con la premier britannica May, in vacanza in Galles. La protesta continuerà senza sosta anche nei prossimi giorni, a Londra e anche in altri 33 Paesi nel mondo.

Enstinction Rebellion è un movimento socio-politico non violento – attivo anche in Italia – nato  nel Regno Unito, il 31 ottobre 2018, giorno in cui, come si legge dalla loro dichiarazione: “Ci siamo dichiarati in rivolta (in Rebellion) contro il Governo del Regno Unito per la sua inerzia criminale nei confronti della crisi climatica e del collasso ecologico”. Nei giorni scorsi gli attivisti di Extinction Rebellion si erano resi protagonisti di un’audace protesta, manifestando  nudi alla Camera dei Comuni inglese durante una seduta, per portare all’attenzione dei politici le problematiche ambientali.

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago