In una nota la Regione Lazio ha fatto sapere di aver organizzato per lunedì 17 alle 18 un incontro per trovare una soluzione al pericolo chiusura della Locanda dei Girasoli di Roma, il ristorante che offre lavoro ai ragazzi con disabilità cognitive. 

“Siamo sempre stati sensibili alla vicenda della La Locanda dei Girasoli: una esperienza importantissima per tutta la nostra comunità”. Con queste parole la giunta della Regione Lazio fa sapere che lunedì prossimo alle 18 ci sarà un incontro “al fine di risolvere la situazione e dare un futuro alla Locanda e ai suoi lavoratori”.

Non è finita, dunque, la vicenda della Locanda dei Girasoli, il ristorante pizzeria romano che dal 1999 offre lavoro a ragazzi con varie disabilità cognitive, dopo l’annuncio di una sua chiusura definitiva.  

Roma, centinaia di famiglie dell’Esquilino senz’acqua potabile

“Grazie a questa realtà – si legge in una nota della Regione Lazio – tanti ragazzi hanno trovato un’occupazione che li inserisce nel tessuto sociale, e i cittadini hanno trovato un luogo dove integrazione e ospitalità vanno all’unisono”. 

Bisognerà, quindi, aspettare per conoscere il destino delle Locanda dei Girasoli, dopo l’annuncio di qualche giorno fa, di una chiusura definitiva a causa dei mancati incassi.

Enzo Remicci, presidente del Consorzio Sintesi sotto cui è nata la  Locanda dei Girasoli, ha dichiarato che nonostante l’apprezzamento altissimo sui social network per il loro progetto, negli ultimi tempi si presentavano soltanto un paio di persona a ogni cena. Una situazione insostenibile, dunque, che senza l’intervento delle istituzioni avrebbe portato alla chiusura.

Roma, saranno sostituiti i cestini voluti dalla Raggi: “Sembrano urne cinerarie”

 

Articolo precedentePeste suina, l’ordinanza: stop alla caccia nelle zone interessate, ma non solo
Articolo successivoThailandia, chiude lo “zoo degli orrori” di Phuket