I bambini di Punti Luce di Save the Children hanno inviato una missiva al futuro presidente della Repubblica italiano delineando le caratteristiche dell’Italia che vogliono per il loro futuro: più accogliente e attenta all’ambiente.

L’Italia del futuro dovrà essere accogliente e attenta all’ambiente e alle energie rinnovabili. La richiesta arriva dai bambini italiani dei Punti Luce di Save the Children che hanno inviato una video-lettera al futuro presidente della Repubblica italiana. 

Un’Italia pulita, senza Covid e più gentile. Sono alcune delle richieste inviate al futuro capo dello stato dai piccoli che hanno partecipato all’iniziativa.

Un’Italia con più verde, meno razzismo e soprattutto in cui si ascolti di più la voce dei più giovani. 

“Il loro angolo di osservazione – spiega Daniela Fatarella, direttrice di Save the Children – e il loro linguaggio di decodificazione della realtà, sono necessariamente diversi da quello degli adulti, così come le proposte che possono scaturire da un confronto con loro possono essere più efficaci, semplicemente perché li riguardano . I più piccoli oggi, sono più consapevoli dei propri bisogni e vogliono fortemente contribuire al cambiamento del proprio Paese. Parlano di rispetto per l’ambiente, di luoghi puliti e di un’Italia solidale”.

Napoli, il riciclo dei rifiuti è “di quartiere”. Il progetto di Remade Community Lab

Articolo precedenteBonus Km0 arriva nel Lazio per chi acquista beni prodotti in Regione
Articolo successivoMontagna, gli scienziati bocciano l’utilizzo dei teli geotessili: “Sono parte del problema”