Italpress

Letta “Partiamo dai bambini per combattere le disuguaglianze”

Condividi

ROMA (ITALPRESS) – “Cominciamo dai bambini per cogliere il problema delle disuguaglianze. E’ molto importante per noi inserire questo argomento nel discorso complessivo della lotta alle disuguaglianze nel nostro paese, su cui lavoriamo con forza. Il tema dei giovani e delle donne è al centro dell’impegno del nostro partito, la questione dell’infanzia ne rappresenta la congiunzione”. Così Enrico Letta, segretario del Partito Democratico all’evento “Infanzia ai margini? Diritto alla salute e disuguaglianze”. “Nel nostro paese si nasce diversi in quanto a prospettive, una disuguaglianza di partenza marcata dove la parte geografica gioca un ruolo rilevante, più di qualsiasi altro paese europeo. Ridurre le disuguaglianze rappresenta per noi un obiettivo a tutto tondo. Abbiamo lavorato nel Pnrr con il governo Draghi che sosteniamo per ottenere risultati significativi, anche attraverso riforme per costruire un nuovo modello di welfare. Questo anno e mezzo ha evidenziato delle difficoltà del nostro Paese. Inoltre, sono diversi decenni che viviamo un inverno demografico che mette in crisi il nostro Paese e il suo futuro. L’obbligo è di porre uno sguardo e un impegno specifico al mezzogiorno”, ha aggiunto il segretario del Pd.
(ITALPRESS).

(Visited 5 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago