Sequestrate lenticchie di Altamura, provenivano da Cina ed Egitto

Lenticchie spacciate come prodotto di Altamura, in realtà provenienti da Cina, Egitto, Argentina e Canada, venivano vendute sul mercato italiano. Marchio “Made in Italy” contraffatto anche per ceci, fagioli e farine e arachidi esteri. La Guardia di Finanza scoperto una organizzazione dedita alla contraffazione del marchi. Sequestrate diverse tonnellate di alimenti e denunciate 24 persone, tra Torino, Rozzano (Mi) e Altamura (Ba). L’accusa è di frode alimentare. 

Alimenti con marchi contraffatti venivano venduti come prodotti italiani, ma in realtà provenivano dall’estero. Tra questi, le famigerate lenticchie di Altamura, oltre a ceci, fagioli e arachidi. Erano tutti importati da Cina, Egitto, Canada e Argentina.

I Baschi Verdi del Gruppo Pronto Impiego della Guardia di Finanza Torino, coordinati dalla Procura della Repubblica di Torino, Pool Tutela del Consumatore, hanno scoperto una complessa frode alimentare, facente capo a una organizzazione dedita all’importazione di legumi e cereali che poi venivano confezionati come prodotti italiani e distribuiti sul mercato.

Etichettatura di origine obbligatoria, via libera del Senato

Agromafie, nel 2018 un taliano su 5 vittima di frodi alimentari

LE INDAGINI
A Torino, dopo una serie di perquisizioni, i finanzieri sono riusciti a ricostruire la rete dell’organizzazione, partendo da una macelleria gestita da tre imprenditori marocchini. Da Torino le indagini hanno condotto a Rozzano, nel milanese, sede di due depositi, gestiti da commercianti marocchini che si occupavano dell’importazione dei prodotti. Un terzo deposito si trovava ad Altamura.

 I SEQUESTRI
Nei depositi di Rozzano, i finanzieri hanno sequestrato 20 tonnellate di alimenti. Su oltre 40.000 confezioni pre-imballate, pronte per l’immissione in commercio, sono stati apposti i sigilli, in previsione di ulteriori 150.000 unità da confezionarsi per una frode commerciale che, qualora non individuata, avrebbe potuto fruttare oltre un milione di euro. L’operazione ha portato alla denuncia di 24 persone.  L’accusa è frode alimentare.

Frodi alimentari. Report ICQRF, 54 mila controlli e oltre 700 notizie di reato

Ad Altamura i Finanzieri della locale Compagnia hanno sequestrato 3 tonnellate di alimenti ed un ingente quantitativo di materiale destinato ad ulteriore confezionamento.

A Torino le indagini hanno riguardato i prodotti immessi in commercio. Effettuate una quindicina di perquisizioni – nei quartieri di Porta Palazzo, Barriera Milano e San Salvario – sequestrata oltre una tonnellata tra farine e legumi di provenienza estera ma spacciata per “Made in Italy”.

Agroalimentare, l’export dei prodotti Made in Italy vale 41 miliardi

A  tavola vince il Made in Italy, boom dei prodotti ‘100% italiano’

 

(Visited 45 times, 1 visits today)

Leggi anche

Diretta Live
Diventa Green!