Breaking News

LE NOTIZIE DEL GIORNO IN PILLOLE 7

Condividi

Le notizie del giorno in pillole.

VIA AL GOVERNO CONTE, BAGARRE SUL CONFLITTO DI INTERESSI
OGGI PRIMO CDM. DELRIO, ‘PREMIER NON FACCIA IL PUPAZZO’

Prende il largo il governo Conte con la fiducia dei due rami del Parlamento e uno scontro con il Pd sul conflitto d’interessi.
“Non faccia il pupazzo dei partiti”, lo ha esortato il capogruppo Delrio. In serata Salvini rilancia gli obiettivi di “giustizia, legalita’, sicurezza e rispetto”. Di Maio annuncia “un governo al lavoro per creare lavoro”. Il ministro della Giustizia Bonafede sara’ oggi a Bari dove il Tribunale e’
parcheggiato in una tendopoli. La sinistra serra i ranghi: Bersani propone di ripartire da zero, Gentiloni da Imola invoca “alleanze larghe” con le quali “tornare a vincere”. Oggi il
primo cdm: focus su pensioni e nomine dei viceministri.

ALT NATO-USA ALL’ITALIA, ‘LE SANZIONI ALLA RUSSIA RESTANO’
MERKEL, DIALOGO CON ROMA, MA TUTTI RISPETTINO LE REGOLE UE

Stop di Nato e Stati Uniti all’Italia sulle sanzioni alla Russia. ‘Con Mosca dobbiamo mantenere il dialogo politico, ma le sanzioni economiche sono importanti’, dice il segretario dell’Alleanza Stoltenberg, riferendosi all’apertura del nuovo governo italiano alla Russia. La cancelliera Merkel si dice disponibile al dialogo con il governo M5s-Lega, ma ribadisce la necessita’ del rispetto delle regole. Conte prepara il suo debutto internazionale, domani, al G7 in Canada, dove si
preannuncia battaglia sui dazi. Da Parigi Marine Le Pen plaude all’avvicinamento tra Salvini e Orban, che definisce “l’inizio della liberazione dell’Europa”.

OPERAIO SI COSPARGE DI BENZINA.DI MAIO IN VISITA,’STATO C’E”
CASSAZIONE ANNULLA IL REINTEGRO IN FCA SUO E DI ALTRI 4

Uno dei cinque operai della Fca di Pomigliano d’Arco di cui la Cassazione ha annullato ieri il reintegro, si e’ incatenato ieri davanti alla casa del ministro del Lavoro Luigi Di Maio, a
Pomigliano d’Arco, e si e’ cosparso la testa con una bottiglia di benzina prima di essere bloccato e soccorso. In serata la visita di Di Maio in ospedale: “Vado a dirgli che lo Stato c’e'”, ha
annunciato su Facebook. “Da ministro ho detto a Mimmo che e’ una sentenza che va rispettata ma per noi non deve essere un alibi”, ha poi riferito. “Sono ministro da poche ore ma ho gia’ raccolto
tante voci disperate”, ha aggiunto.

PAMELA: GIP REVOCA CARCERE PER OMICIDIO A DUE NIGERIANI
ISTANZA PM MACERATA, AWELIMA E LUCKY IN CARCERE PER DROGA

Il gip di Macerata ha revocato la custodia in carcere, per le accuse di omicidio, vilipendio, distruzione e occultamento di cadavere, a carico di Lucky Awelima e Desmond Lucky, arrestati
inizialmente per concorso con Innocent Oseghale nell’omicidio di Pamela Mastropietro. I due restano in carcere per spaccio di eroina. Il Procuratore ha poi precisato che al momento,
comunque, “non c’e’ l’archiviazione delle accuse” nei confronti di Awelima e Lucky. A spingere la Procura a chiedere la scarcerazione dei due per le accuse piu’ gravi sono stati i risultati delle perizie eseguite dal Ris e di quelle telefoniche.

SALTA IL MATCH A GERUSALEMME, IRA DI ISRAELE SULL’ARGENTINA
‘HANNO CEDUTO A CHI ODIA’. L’AMBASCIATORE, ‘MINACCE A MESSI’

Ira di Israele dopo che l’Argentina ha annullato l’amichevole a Gerusalemme tra le Nazionali di calcio a seguito di minacce a Messi. ‘Le star sudamericane hanno ceduto a chi ci odia’, tuona
il ministro della Difesa Lieberman. Parla invece di cartellino rosso allo stato ebraico la federazione palestinese, che denuncia l’uso politico della scelta di giocare a Gerusalemme anziche’ ad Haifa. ‘Gerusalemme non c’entra nulla, Messi e la sua famiglia hanno ricevuto minacce terroristiche alla loro vita’, ha detto il ministro dello Sport israeliano Miri Regev.

NASCE IL GOVERNO ROSA DI SANCHEZ, DONNE NEI POSTI CHIAVE
CATALOGNA PRIMA MISSIONE. RAJOY BLOCCA IL RITORNO DI AZNAR 

Il nuovo premier spagnolo, il socialista Pedro Sanchez, presenta a re Felipe VI la lista dei ministri del suo governo, formato da 11 donne e 6 uomini, compreso il premier. Donne sono le
responsabili dei ministeri chiave (vicepremier, Giustizia, Finanze, Economia, Interni, Scuola, Lavoro). La questione catalana sara’ la prima missione. Sul fronte Popolare, Rajoy blocca il ritorno dell’ex premier Aznar.

IRAQ: ESPLOSIONI IN MOSCHEA A BAGHDAD, ALMENO 7 MORTI
ALLA CASA BIANCA TRUMP OSPITA IL SUO PRIMO IFTAR

Almeno 10 persone, tra le quali alcuni bambini, sono morte e altre 25 sono rimaste ferite in una esplosione avvenuta in una moschea di Baghdad frequentata da seguaci del leader radicale
sciita Muqtada al-Sadr. Il governo ha fatto sapere che l’edificio era adibito a magazzino per armi e munizioni. Alla Casa Bianca, Donald Trump celebra il suo primo Iftar, il pasto serale consumato dai musulmani durante il Ramadan. Lo scorso anno il presidente aveva rotto la tradizione che risale a Thomas Jefferson nel 1805.

7 MILIONI DI ITALIANI INDEBITATI PER PAGARSI CURE MEDICHE
SI SPENDONO 40 MILIARDI DI EURO L’ANNO IN FARMACI E VISITE

Sette milioni di italiani si sono indebitati per pagarsi le cure mediche. Il dato e’ nel rapporto Censis-Rbm sulla sanita’. Per tutto quello che riguarda la salute, farmaci e visite anzitutto,
gli italiani spendono 40 miliardi di euro di tasca propria ogni anno, una spesa aumentata nel periodo 2013-2017 del 9,6%. Il fenomeno ha riguardato oltre 44 milioni di persone, piu’ di 2 su 3, con un esborso di circa 655 euro ciascuno.

(ANSA).

(Visited 44 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago