Breaking News

LE NOTIZIE DEL GIORNO IN PILLOLE 5

Condividi

Le notizie del giorno in pillole.

MIGRANTI, SALVINI OGGI A CONSIGLIO MINISTRI INTERNI UE
‘CON ORBAN CAMBIEREMO REGOLE’. TUNISIA CONVOCA AMBASCIATORE

Oggi a Lussemburgo il Consiglio dei ministri degli Interni dell’Unione europea, con Salvini. Il vicepremier ha lanciato un messaggio sul tema migranti: o l’Europa ci aiuta o dovremo
scegliere altre vie. E ieri ha avuto una telefonata col premier ungherese Orban: “lavoreremo per cambiare le regole Ue”, ha detto il leader della Lega. Intanto la Tunisia convoca
l’ambasciatore italiano ed esprime “profondo stupore” per le parole di Salvini, che ha detto come il Paese africano spesso esporti “galeotti”. Chi ad Ankara si e’ offeso “sbaglia”,
commenta quindi il ministro dell’Interno. Oggi intanto a Tunisi udienza del processo per la strage al Museo del Bardo nel 2015.

GOVERNO, OGGI CONTE CHIEDE FIDUCIA IN SENATO
DI MAIO INCONTRA I RIDER. SALVINI:FLAT TAX?PRIMA PACE FISCALE
Oggi al Senato il discorso programmatico del premier Conte, che chiedera’ la fiducia al Governo gialloverde “del cambiamento”. Domani stessa cosa alla Camera. Ieri incontro di Di Maio coi
rider, definiti dal neo ministro del Lavoro come “simbolo di una generazione abbandonata”. Sul tema della flat tax Salvini afferma: “Vale il contratto, ma il primo intervento sara’ la pace fiscale tra italiani ed Equitalia”. Il ministro dell’Interno commenta anche la questione coppie gay: “Non entriamo nei letti, ma un bimbo ha diritto ad avere una mamma e un papa'”.

RUSSIAGATE, TRUMP:NON HO SBAGLIATO E COMUNQUE POSSO GRAZIARMI
GIULIANI: VUOLE ESSERE SENTITO DA MUELLER. SCHULTZ VERSO DEM

“Ho diritto di concedermi l’assoluzione, ma perche’ dovrei farlo se non ho fatto nulla di sbagliato?”: cosi’ Trump sul Russiagate. Il presidente Usa comunque “vuole essere sentito” da Mueller,
afferma il suo legale Giuliani. Manafort avrebbe tentato di corrompere testimoni, afferma pero’ il procuratore speciale. Lascia intanto Sturbucks il presidente esecutivo Schultz,
tentato dalla politica e forse prossimo volto dei democratici.

FACEBOOK: NUOVA BUFERA, ‘CONDIVIDE DATI CON BIG SMARTPHONE’
AMAZON: RECORD IN BORSA, TOCCA QUOTA 800 MILIARDI DI DOLLARI

Facebook ancora nel mirino sul fronte della privacy: secondo il Nyt, il social network avrebbe stipulato accordi con almeno 60 produttori di smartphone permettendo loro di accedere ai dati
personali senza esplicito consenso. La replica di Facebook: i costruttori hanno firmato accordi che impedivano l’uso di tali informazioni. Record intanto di Amazon, che in Borsa raggiunge
per la prima volta 800 miliardi di dollari di capitalizzazione.

GUATEMALA: VULCANO COME A POMPEI, DECINE SEPOLTI DALLA LAVA
IL FUEGO ERUTTA E FA STRAGE, ALMENO 69 MORTI E TANTI DISPERSI

Un’eruzione vulcanica dagli effetti simili a quelli di Pompei ha provocato almeno 65 morti in Guatemala, di cui molti sepolti dalla lava. Tanti i dispersi. Le vittime del Vulcano del Fuego a
sudovest della capitale sono state investite da una nube di gas, ceneri, lapilli e blocchi di rocce con temperature oltre i 700 gradi. Il Fuego ha generato colonne di ceneri e gas alte fino a
3-4 chilometri; il Vesuvio a suo tempo fino a 20-25.

CALCIO: AMICHEVOLE ITALIA-OLANDA 1-1, MANCINI ‘OTTIMISTA’
ROLAND GARROS, CECCHINATO CONTRO DJOKOVIC CERCA SEMIFINALE

L’Italia di Mancini pareggia 1-1 a Torino con l’altra esclusa mondiale Olanda, nell’ultima amichevole prima della pausa estiva: a segno Zaza nel primo tempo, poi risponde Ake nella
ripresa. C’e’ ancora tanto da fare ma sono ottimista, e’ il commento del ct azzurro. Oggi nell’assemblea della Lega di Serie A la questione diritti tv e Mediapro. Tennis: Fognini combatte
ma cede a Cilic negli ottavi del Roland Garros; oggi nei quarti Cecchinato sfida Djokovic.

(ANSA).

 

(Visited 38 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago